Automotive, a Modena lo "Spazio Cdp": al via il fondo "Mobility and digital acceleration" - CorCom

L'INIZIATIVA

Automotive, a Modena lo “Spazio Cdp”: al via il fondo “Mobility and digital acceleration”

Il punto informativo è il primo nella Regione e nasce dalla collaborazione con l’Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio. Presentato anche il Motor Valley accelerator

05 Nov 2020

A. S.

Rafforzare la presenza di Cdp sul territorio e sviluppare la cooperazione con le fondazioni locali per lo sviluppo di progetti congiunti a beneficio delle comunità locali. Nasce con questo obiettivo – con un accordo siglato a distanza tra Cassa Depositi e Prestiti, Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e Fondazione Cassa di Risparmio di Parma – il punto informativo “spazio Cdp” di Modena, che avrà sede nei locali della Camera di Commercio cittadina. L’iniziativa fa parte di un progetto più ampio di Cdpo che prevede l’apertura di punti informativi di questo genere in diverse città italiane, nell’ambito della collaborazione tra Acri (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio Spa) e Cassa Depositi e Prestiti.

L’inaugurazione – avvenuta in forma “virtuale” per rispettare l’ultimo Dpcm sull’emergenza Covd-19 – è stata anche l’occasione per annunciare l’avvio del Fondo “Mobility & Digital Acceleration” e dell’acceleratore Motor Valley Accelerator. Il progetto, compreso tra le iniziative del “Fondo Acceleratori” gestito da Cdp Venture Capital Sgr e realizzato grazie alla sinergia con Fondazione di Modena e UniCredit, si propone di favorire lo sviluppo di start-up innovative nel settore automotive e mobility, nonché la creazione e lo sviluppo di ulteriori programmi di accelerazione in ambiti sinergici e complementari collegati alla mobilità, con particolare attenzione ai temi dell’innovazione e della sostenibilità.

“L’inaugurazione dello Spazio Cdp di Modena rappresenta non solo l’apertura del primo ufficio informativo della Cassa per le imprese e le pubbliche amministrazioni dell’EmiliaRomagna, ma anche l’occasione per lanciare un importante strumento a supporto del settore Automotive – afferma Giovanni Gorno Tempini, presidente di Cdp – Con l’obiettivo di far crescere in Italia uno dei più importanti ecosistemi di innovazione al mondo in questo ambito, l’Acceleratore Motor Tech farà leva sulle aziende già presenti nell’area, per favorire investimenti nel capitale umano e stimolare la crescita delle migliori start-up italiane. Cassa Depositi e Prestiti ribadisce così il suo impegno verso il territorio e la crescita del Paese. Impegno testimoniato dal solido legame con le imprese, dallo storico rapporto con le pubbliche amministrazioni locali e dalla stretta e sinergica collaborazione con le Fondazioni di Modena, Parma e Forlì”.

“L’accordo firmato oggi testimonia e rafforza il legame di Cassa Depositi e Prestiti con il territorio, reso ancora più solido dalla partnership con le Fondazioni di Modena, Forlì e Parma, con le quali condividiamo parte della nostra missione istituzionale – aggiunge Fabrizio Palermo, Ad di Cassa Depositi e Prestiti – In questa fase di emergenza, l’impegno di CDP si è ulteriormente rafforzato con nuove misure straordinarie per favorire la ripartenza e sostenere le imprese, le pubbliche amministrazioni e lo sviluppo delle infrastrutture. Oggi più che mai, siamo pronti a supportare le economie locali facendo sistema con il tessuto imprenditoriale, il settore bancario e gli enti radicati sul territorio, come le Fondazioni bancarie. Ne è testimonianza l’acceleratore che lanciamo oggi attraverso il Fondo Nazionale Innovazione, in collaborazione con aziende italiane ed estere leader del settore: il Motor Valley Accelerator, dedicato al mondo dell’Automotive. Si tratta del primo di una rete di acceleratori fisici intesi come luoghi di incontro, sul territorio, che impatteranno su settori strategici, saranno circa 20 entro il 2021. Si inseriscono nella strategia di CDP per favorire lo sviluppo delle start-up italiane e dimostrano ancora una volta il nostro essere espressione di un capitale paziente, ma anche dinamico”.

All’interno degli “Spazio Cdp” previsti a Modena, Forlì e Parma – si legge in una nota di Cdp – sarà possibile incontrare i referenti Cdp, che forniranno supporto integrato a soggetti sia pubblici che privati, facendo sistema delle diverse esigenze e aumentando la coesione con il territorio. L’iniziativa fa parte del nuovo approccio di Cassa Depositi e Prestiti focalizzato sullo sviluppo sostenibile dei territori attraverso un rinnovato supporto a tutti gli stakeholders e con una particolare attenzione alle imprese di piccola e media dimensione.

WHITEPAPER
Costruire agilità in modo rapido per la tua azienda: 5 passi essenziali
Digital Transformation
Storage

Nello specifico l’apertura dello “Spazio Cdp” di Modena, che aprirà per primo e sarà seguito dagli altri due, segue quelle già realizzate a Firenze, Genova, Napoli, Torino e Verona, Cagliari, Perugia, Sassari, Trento e Rovereto. Le prossime aperture sono inoltre previste ad Ancona, Bari, Milano e Roma.

“Il coinvolgimento delle Fondazioni nelle iniziative che Cdp porta avanti di concerto con le Regioni e le Provincie autonome – prosegue la nota – consente di aumentare la leva finanziaria e l’efficacia degli interventi a supporto della crescita del tessuto economico-sociale”.

Cdp, Fondazione di Modena, Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e Fondazione Cassa di Risparmio di Parma hanno inoltre siglato un protocollo d’intesa per la promozione di iniziative di potenziamento del sistema infrastrutturale, di sviluppo urbano sostenibile e di rilancio economico del territorio, che prevede una collaborazione nel campo del supporto tecnico e finanziario verso le imprese e gli Enti Pubblici per la realizzazione di progetti infrastrutturali, percorsi di formazione manageriale, progetti di innovazione e filiera. Previsto anche un eventuale coinvolgimento nelle iniziative che CDP porta avanti con le Regioni a supporto della crescita del tessuto imprenditoriale locale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5