Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INVESTIMENTI

Accenture-Avanade, nel polo hi-tech di Cagliari oltre 500 dipendenti

Nell’Advanced Technology Center si sviluppano servizi innovativi per la trasformazione digitale di imprese e PA. Fabio Benasso: “Puntiamo sulla continua crescita del centro e del personale”

05 Lug 2019

A. S.

 

Accenture e Avanade, joint venture tra Microsoft corporation e Accenture, tagliano il traguardo dei 500 dipendenti nell’Advanced Technology Center di Cagliari, che ha aperto i battenti soltanto quattro anni e mezzo fa. “ll centro di Cagliari – si legge in una nota delle società – è oggi un’eccellenza del territorio sardo che si inserisce in una rete internazionale di 50 poli di ricerca e sviluppo di soluzioni tecnologiche avanzate”.

Gli Advanced Technology Center si occupano di mettere a punto ed erogare servizi tecnologici innovativi a supporto dei percorsi di trasformazione digitale delle imprese pubbliche e private. Quello di Cagliari è nato dopo l’esperienza fatta a Napoli da Accenture a partire dal 2011, e fornisce i propri servizi ad oltre 60 aziende italiane e multinazionali che vanno dal largo consumo ai servizi finanziari, dai media alle telecomunicazioni, dalle utilities all’energia.

I 500 talenti dell’Advanced Technology Center, spiega il comunicato, provengono in maggioranza dall’Università di Cagliari. Circa il 70% è laureato in materie Stem (Ingegneria, Informatica, Statistica, Matematica e Fisica) con età media di 30 anni. Inoltre  il Centro è stato anche in grado di far rientrare nella Regione professionisti che avevano iniziato il proprio percorso lontano dalla Sardegna.

“Il traguardo dei 500 talenti rappresenta una importante milestone per il Centro – sottolinea Fabio Benasso, presidente e Amministratore delegato di Accenture Italia, a margine di un incontro organizzato per l’occasione e a cui hanno partecipato l’Assessore del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale Alessandra Zedda, il Sindaco di Cagliari Paolo Truzzu e Maria Del Zompo, Magnifico Rettore Università di Cagliari – Si apre una nuova fase che proietta l’Advanced Technology Center di Cagliari in una dimensione di maggiore rilevanza, base per la continua crescita del Centro e delle sue persone”.

“Oggi il polo sardo rappresenta un’eccellenza internazionale  – conclude Emiliano Rantucci, amministratore delegato di Avanade Italia – nella propria capacità di garantire efficienza nella delivery ed un efficace time to market.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3