Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INNOVAZIONE

Banca Mediolanum affida alla blockchain la dichiarazione non finanziaria

L’istituto ha utilizzato la distributed ledger technology di Ethereum per certificare impegni, azioni e performance. Il Chief Innovation officer Oscar di Montigny: “Tra i primi a utilizzare i servizi di notarizzazione per autenticare i documenti”

02 Apr 2019

A. S.

Banca Mediolanum ha affidato alla Blockchain di Ethereum la certificazione dell’immodificabilità della dichiarazione non finanziaria (Dnf), con la pubblicazione dell’hash del documento sul sito istituzionale della Banca. L’adozione di questo processo di notarizzazione – si legge in una nota della società – rappresenta un’ulteriore conferma dell’impegno della banca nel rendere noto a tutti gli stakeholder impegni, azioni e performance in ambito economico, sociale e ambientale.

“Esplorare i possibili campi di applicazione delle nuove frontiere dell’innovazione tecnologica per Banca Mediolanum significa procedere sul percorso della semplificazione e della dematerializzazione – afferma Oscar di Montigny, Chief innovation, sustainability & value strategy officer di Banca Mediolanum – Con orgoglio ci annoveriamo tra le prime banche italiane ad utilizzare i ‘servizi di notarizzazione ‘offerti da Blockchain, che significa contemporaneamente garantire l’autenticazione del documento, quindi la sua immodificabilità e irripudiabilità in un’ottica di trasparenza nei confronti di tutti i nostri stakeholder”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

O
Oscar di Montigny

Aziende

B
Banca Mediolanum

Approfondimenti

B
Blockchain
E
Ethereum

Articolo 1 di 2