Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Bassanini: “Ingresso di Cdp in Telecom ipotesi mai stata sul tavolo”

Il numero uno della Cassa Depositi e Prestiti chiarisce anche la posizione rispetto alla cessione della quota F2i in Metroweb: “Le leggi ci vietano di comprarla”

02 Dic 2014

F.Me.

“La legge ci impedisce di farlo, allo stato delle norme non possiamo farlo”. Cosi’ il presidente di Cassa Depositi e Prestiti ha risposto alla domanda sulla possibilità che Cdp acquisti la quota di F2i in Metroweb. “E’ un fondo di investimento chiuso – ha detto Bassanini a margine di un convegno sulle infrastrutture – allo stato le norme non lo consentono quindi non possiamo esaminare l’ipotesi”.

Per quanto riguarda invece la possibilità di investimento diretto della Cassa in Telecom, il manager ha chiarito che “non si è mai posta” l’ipotesi dell’ingresso nel gruppo tlc: “Non è mai stata sul tavolo, l’ipotesi del nostro ingresso non si è mai posta”.

Bassanini aveva sottolineato nei giorni scorsi che la partecipazione di minoranza detenuta in Metroweb attraverso Fsi “è strategica”, aggiungendo come non ci fosse nessuna possibilità che la Cassa rilevi la quota di maggioranza detenuta da F2i. “Non potremmo neanche, essendo soci della sgr che controlla il Fondo per le infrastrutture, concorrere all’acquisto della quota. Siamo invece interessati a capire chi sara’ il futuro partner di Metroweb, se dovesse cambiare”, aveva evidenizato Bassanini interpellato a margine di una conferenza stampa con il vertice della tedesca Kfw.

Articolo 1 di 5