Bassilichi, avanti business process outsourcing: nasce la holding - CorCom

Bassilichi, avanti business process outsourcing: nasce la holding

Nella società confluiranno le due controllate del gruppo: Fruendo e Abs Technologies. Investiti complessivamente 22 milioni di euro. Via anche al Polo nazionale dei sistemi di pagamento con Advent International, Bain Capital e Clessidra Sgr

15 Dic 2016

A.S.

Confluiscono in uno nuova holding due società già controllate da Bassilichi SpA: Fruendo, società leader in Italia nel mercato del back office, per il 60% attualmente detenuto da Bassilichi SpA, e ABS Technology, società attiva nella sicurezza, controllata al 90%. Ad annunciarlo in una nota sono Marco e Leonardo Bassilichi, che saranno tra i principali azionisti di questo progetto industriale con il 28,50% del capitale, “a conferma dell’impegno preso alla nascita di Fruendo – spiega il comunicato – di creare un soggetto leader nel settore del Business process outsourcing”.

Ad investire nella holding saranno anche Arno 1 (MPVenture) con il 31,92%, Sici Fondo Toscana Venture con il 10,58%, il Monte dei Paschi di Siena con il 10% e Banca Popolare Emilia Romagna con il 9%, tutti azionisti storici di Bassilichi ai quali si unirà Icbpi con una quota pari al 10%. Complessivamente verranno investiti oltre 22 milioni di euro.

La società, che avrà sede a Firenze, prosegue la nota, potrà contare sulle elevate competenze e sulla pluriennale esperienza nell’ambito del business process outsourcing di oltre 1.000 risorse dislocate su 7 sedi produttive. L’operazione di costituzione è subordinata al closing dell’acquisizione di Bassilichi SpA da parte di Icbpi prevista entro il primo semestre 2017 e soggetta alle autorizzazioni regolamentari.

WEBINAR
Business Agility: come le linee di business possono essere protagoniste del cambiamento?
Digital Transformation
Risorse Umane/Organizzazione

In aggiunta, Marco e Leonardo Bassilichi hanno deciso di investire parte dei fondi ricavati dalla cessione del 24,3% detenuto in Bassilichi ad Icbpi, a fianco dei fondi azionisti di controllo di Icbpi – Advent International, Bain Capital e Clessidra SGR – per contribuire alla crescita del più grande polo italiano dei pagamenti apportando le loro competenze ed esperienze imprenditoriali.

“La decisione di investire in due nuovi progetti industriali rappresenta una sfida molto importante per me e per mio fratello Leonardo. Abbiamo davanti un nuovo percorso, sul fronte professionale e personale, che siamo pronti ad intraprendere con la stessa determinazione e passione con cui abbiamo operato fino ad oggi – afferma Marco Bassilichi – In particolare, crediamo nelle prospettive di crescita del settore del business process outsourcing e indirizzeremo tutti gli sforzi per posizionare il nuovo Polo fra le aziende leader di questo mercato così come lo siamo già nel settore dei pagamenti con il Polo che si è venuto a creare con ICBPI, anche grazie al contributo delle risorse e delle competenze di Bassilichi”.

“Da imprenditori siamo profondamente convinti che è necessario, in un contesto così mutevole, avere il coraggio di osare, di accettare nuove sfide e di porsi nuovi traguardi valorizzando il patrimonio di eccellenze che ha il nostro Paese in tanti settori – aggiunge Leonardo Bassilichi – Per questo abbiamo deciso di investire in due ambiziosi progetti, privilegiando ancora una volta lo sviluppo dell’Impresa e del territorio piuttosto che il successo e la crescita personale, come dimostra la nostra storia imprenditoriale. Per raggiungere questo obiettivo in un momento storico in cui la domanda del mercato è incerta e imprevedibile punteremo su alcuni fattori che riteniamo essenziali: l’elevata specializzazione, le economie di scala e le possibili sinergie con altri operatori sul fronte dell’innovazione tecnologica, dell’ampliamento dell’offerta e di ricerca di nuovi clienti”.