Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

ERGO ITALIA

Battezzato il tablet antishock e waterproof

Si chiama Edutab e guarda al segmento della scuola primaria e secondaria: resistente agli urti è disegnato per non rompersi anche se cade da più di mezzo metro di altezza

07 Feb 2012

Un tablet a prova di ‘piccole pesti’: non si rompe anche se cade da 70 centimetri di altezza; resistono all’urto anche i dischi rigidi, grazie ad un sistema di protezione antishock, e non teme liquidi perché idrorepellente. E’ il nuovo Tablet ‘Edutab’, prodotto dalla Ergo Italia, creato su misura per la scuola primaria e secondaria, presentato al Forum Digitale 2012 di Milano.

Fra le altre caratteristiche del Tablet: processore Intel Atom N455 da 1.66 Ghz , display giroscopico, da 10′ Lcd (1024×600) per consentire la facile lettura dei libri di testo e i necessari controlli da parte degli insegnanti, possibile collegamento con Lim ed altri strumenti web 2.0. L’azienda romana ha presentato poi un’altra novità, il ‘Tabula Duo’, primo tablet a fornire di serie due sistemi operativi Windows 7 ed Android, anch’esso studiato per venire incontro ai giovani ormai nativi digitali, in particolare ai liceali ed universitari e consentire loro di interagire con tutte le tecnologie disponibili sul mercato. ‘Tabula Duo’ – spiega l’azienda in una nota – ha uno schermo touchscreen da 10 pollici, una memoria da 32/64 Gb e permette la connettività tramite WiFi, Bluetooth, Gps e 3G.

“Ho sempre voluto che l’obiettivo principale della mia azienda fosse rendere la tecnologia uno strumento realmente capace di migliorare la qualità della vita – dice il Ceo di Ergo Italia Alfredo Manzo – e in questi 22 anni di attività abbiamo individuato soluzioni in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza sia sul piano tecnologico che su quello estetico. Nella tradizione tutta italiana -conclude – di design e creativita”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

T
tablet