Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

TRIMESTRALE

BlackBerry: ricavi stabili, ma migliora il profitto

Passando da una perdita di 275 milioni di dollari a un margine di 59 milioni, il gruppo chiude il terzo trimestre del 2018 con revenue sostanzialmente invariate rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Calano i dispositivi, compensati dai servizi tecnologici

21 Dic 2018

Ricavi sostanzialmente invariati, con perdite sui fronti dei device e delle Saf (System access fees), bilanciate dalla crescita delle soluzioni tecnologiche e IT per le imprese. È questo in estrema sintesi il ritratto della posizione finanziaria di BlackBerry rispetto al terzo trimestre del 2018. I profitti netti sono saliti a 59 milioni di dollari dalla perdita di 275 milioni registrata l’anno scorso, con un guadagno per azione passato da 0,11 a 0,52 dollari. Il margine operativo lordo è balzato da -258 milioni a 58 milioni di dollari.

La società sottolinea che hanno contribuito al miglioramento una diminuzione della spesa e costi di vendita più bassi. I ricavi ammontano a 226 milioni di dollari, ripartiti tra 68 milioni (erano 50 nel 2017) per le licenze, 53 milioni (da 43 milioni del 2017) per le soluzioni tecnologiche e 96 milioni (in leggero calo rispetto ai 97 milioni del 2017) per i software e i servizi all’impresa. I dispositivi scompaiono, passando dai 9 milioni dell’anno scorso a ricavi nulli, mentre le Saf si contraggono dai 27 milioni del terzo trimestre 2017 ai 9 milioni attuali. In tutto questo, il cash flow ha fatto segnare un risultato positivo per 39 milioni di dollari. Rispetto al 2019, il gruppo si aspetta una ulteriore crescita (nella misura dell’8-10%) sulle revenue provenienti da software e servizi per il mondo enterprise.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Articolo 1 di 2