Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA DECISIONE

Blockchain, in Germania consultazione “popolare” per definire la strategia

Berlino ha avviato la procedura per capire come sfruttare il potenziale della tecnologia prima di elaborare il piano nazionale. Coinvolti aziende, startup ma anche privati cittadini

19 Feb 2019

Antonio Dini

Se il futuro sono le blockchain, di quale futuro stiamo parlando? Una volta capita la teoria, e cioè che la tecnologia creata dall’anonimo inventore del BitCoin è in realtà un patrimonio della tecnologia di per sé, adesso bisogna capire in concreto come usarla. Quali piani, quali progetti, quali approcci.
La risposta? Viene dalla consultazione popolare. La Germania infatti ha avviato un processo di consultazione su come sfruttare il potenziale della tecnologia blockchain prima di presentare una strategia, entro l’estate, riferiscono fonti governative alla stampa tedesca.

Berlino è un hub per le aziende e le startup hi-tech, di cui circa 170 in un modo o nell’altro guardano alla blockchain, la tecnologia del libro mastro distribuito, che sostiene tra le altre cose la valuta bitcoin.
C’è un grande interesse da parte di aspiranti partecipanti e investitori in una serie di industrie tra cui automobili, prodotti farmaceutici, energia e amministrazione del settore pubblico che sperano di trasformare i processi del mercato di massa attraverso le blockchain.

Secondo quanto dichiarato da alcune fonti alla stampa tedesca, aziende e gruppi industriali che potrebbero diventare parti interessate in un processo di implementazione delle blockchain nella più grande economia europea, sono stati invitati a fornire raccomandazioni che verranno raccolte da questa settimana.

Le startup specializzate in blockchain affermano che, senza un quadro legale, ci sono notevoli ostacoli all’ingresso nel settore. I governi sollecitano una certa cautela nei confronti delle criptovalute che funzionano utilizzando questa tecnologia. A oggi sono molto poche le economie mondiali importanti che hanno messo a punto delle strategie complete su come coltivare le startup del settore blockchain.
Alcuni, tra cui la Gran Bretagna e Singapore, hanno concesso a tali imprese la libertà di sperimentare applicazioni innovative di blockchain nel settore finanziario. Altri Paesi, in particolare Malta e Gibilterra, hanno cercato di attirare le giovani aziende creando leggi volte a incoraggiare la crescita di tali imprese.

In generale ci sono molte possibili proposte di valore che possono essere fatte al mercato per cercare di ottenere una migliore risposta da parte delle startup del settore blockchain e non solo. Il governo federale tedesco è fiducioso che la consultazione popolare porterà risultati superiori alle attese.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Blockchain
G
germania

Articolo 1 di 4