Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Bnp Paribas International Hackathon 2017: premiate 5 startup italiane

19 Giu 2017

E’ giunto alla terza edizione l’International Hackathon, l’evento organizzato dal Gruppo Bnp Paribas nella convinzione che l’innovazione e la digitalizzazione siano obiettivi fondamentali per un sistema-banca moderno e competitivo. Si tratta di una vera e propria “maratona hi-tech” in contemporanea nei diversi Paesi coinvolti: sono più di 160 le startup che gareggiano a Roma, Berlino, Bruxelles, Instanbul, Lussemburgo, Nankin, Parigi, San Francisco, Singapore, Varsavia.

L’obiettivo, in collaborazione con gli esperti di settore delle società Bnp Paribas, è creare e sviluppare soluzioni ad alto contenuto tecnologico, puntando a migliorare la customer experience nel settore bancario. Da qui il tema portante della competizione per il 2017:Let’s create a state of the art customer experience.

Dalla prima edizione, Bnp Paribas International Hackathon, ha coinvolto complessivamente 313 startup, di cui 57 in 5 città nel mondo nel 2015, 96 in 8 città nella seconda edizione e 160 in 10 città nel 2017. Solo in Italia, dalla prima edizione nel 2015, hanno partecipato circa 40 startup e quasi 120 “startupper”.

A Roma, presso la sede dell’acceleratore internazionale d’imprese Luiss Enlabs si è svolta – dal 9 all’11 giugno – la prima sessione italiana del contest: hanno partecipato 15 gruppi di lavoro per illustrare i propri progetti alla giuria di esperti del Gruppo BNP Paribas e di Luiss Enlabs.

Sono stati selezionati 5 team con le idee reputate più interessanti, originali e sostenibili, che accederanno alla seconda fase prevista il 1° dicembre a Parigi.

BBBoyz e Mendua hanno vinto rispettivamente con le loro soluzioni dedicate alla clientela Retail (di BNL) e al Leasing (per BNP Paribas Leasing Solutions).

Spidchain, GoSherpy e BankonVR sono risultate vincenti sul Wealth Management, che in Italia fa capo a BNL-BNP Paribas Private Banking.

Le start up ricevono un premio di 7mila euro come sostegno all’ulteriore implementazione dei loro lavori e avranno accesso alla fase successiva di co-working dove, anche grazie alla rete di professionisti di BNP Paribas, potranno sviluppare un prototipo delle proprie idee.


Durante i “Demo Day” di Hackathon 2017 del 1° dicembre a Parigi, i team finalisti -provenienti dalle 10 città coinvolte nel contest – saranno invitati a presentare il proprio progetto alla presenza di una giuria internazionale composta da una delegazione del Comitato Esecutivo di Bnp Paribas e da esperti di FinTech.

Le startup vincitrici saranno premiate con 10mila euro e avranno l’opportunità di realizzare la loro idea grazie ad una partnership ad hoc con Bnp Paribas.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Bnp Paribas
H
hackathon
S
startup