IL REPORT

Merger&acquisition, il settore telco e media alla svolta. Ma sul 2020 pesa l’emergenza Covid

Pwc registra una crescita del 14% di M&A con in testa il segmento Technology per aumento del numero di operazioni (+17). Nelle Tlc tiene testa la fusione Vodafone Towers-Inwit (5,3 miliardi). Media in leggera sofferenza

08 Giu 2020

Federica Meta

Giornalista

Boom di M&A nel Tmt. Secondo un report Pwc, sono 120 le operazioni annunciate nel settore Technology, Media e Telecommunications nel corso del 2019, con un incremento del 14% sull’anno precedente. In testa c’è il segmento Technology sia per aumento del numero di operazioni (+17) che per numero totale delle transazioni (80%). Il comparto Telecom seppur in flessione in termini di numero di operazioni, registra l’operazione più rilevante in termini di valore, con la fusione delle Torri di Vodafone in Inwit ( 5.3 miliardi).

Secondo il report, nel 2019 gli investitori strategici si confermano i più attivi in termini di numero di operazioni (94, pari a circa il 78% del totale). Aumentano le transazioni domestiche, grazie al crescente interesse degli investitori strategici nazionali, che nel 2019 hanno completato 77 operazioni sul territorio (rispetto alle 60 del 2018); si riducono invece le operazioni con controparti estere inbound (-16).

Le operazioni più rilevanti includono: Vodafone Towers / Inwit (deal value 5.3 miliardi), Prosibien /Mediaset, Persidera / F2i-Ei Towers (deal value 240 milioni), Vivaticket / Investcorp e Gruppo PA / Retelit.

I multipli medi EV/Ebitda delle transazioni annunciate nel 2019 si attestano in un range compreso tra 6,0x del comparto Media a 9,0x del comparto Telecom mentre il comparto Technology ha registrato un multiplo medio di 7,6x. La transazione relativa alle Torri Tlc Vodafone / Inwit ha registrato un multiplo di circa 24x. In media, i multipli pagati dagli investitori strategici sono risultati più alti di quelli degli investitori finanziari (7,7x vs 7,0x). L’incertezza del Covid-19 avrà tuttavia ricadute negative su multipli e valutazioni aziendali, spiegano gli analisti di Pwc.

“Superati gli impatti ed incertezze legate al Covid-19, il settore Tmt avrà prospettive di crescita futura con lo sviluppo di reti di nuova generazione, nuove piattaforme e tecnologie abilitanti nuovi stili di vita e di consumo- spiega Giuseppe Rana, Partner PwC e Tmt Deals Leader – Gli investitori guarderanno con sempre più interesse un settore che avrà un ruolo fondamentale nell’accelerare il processo di digital transformation del paese”.

Covid-19: impatti previsti per il 2020

Il Covid-19 ha avuto molteplici effetti sul settore Tmt. Il comparto Media è stato quello maggiormente colpito poiché dipende in misura maggiore da investimenti pubblicitari e da eventi di aggregazione (sport, cinema, teatri). “Vi sono state però alcune eccezioni positive per la crescente domanda di contenuti multimediali (Ott video, video games, music/podcast)”, si legge nel report che delinea anche le strategie per la ripresa.

Call4ideas CARDIF
Il Next Normal di Open-F@b?Call4Ideas. Proponi il tuo progetto innovativo!
Digital Transformation
Open Innovation

Per il futuro, infatti, il comparto Media dovrà puntare su innovazione e creatività per produrre contenuti innovativi al fine di incrementare audience e migliorare la customer experience nell’uso di piattaforme multimediali, nonchè identificare nuovi modelli di subscription ed advertising.

I segmenti Technology e Telecom, che hanno giocato un ruolo chiave durante l’emergenza sanitaria – basti pensare alla diffusione di tecnologie per lo smart working, l’e-commerce e la didattica a distanza – sono più resilienti.

Il Covid-19 ha posto tra i temi centrali dell’agenda politica l’accelerazione dello sviluppo delle reti in fibra e riduzione del digital divide in Italia.

Tra i temi di maggior rilevanza anche il cybersecurity, per le crescenti minacce di attacchi informatici in un contesto di maggior complessità di sistemi di comunicazione e livello di digitalizzazione.

Analisi M&A per segmento

  • Technology – Il comparto del Technology si conferma tra i più attrattivi all’interno del Tmt: 95 operazioni nel 2019 rispetto alle 77 annunciate nel 2018. Cresce l’interesse degli investitori strategici che hanno concluso 75 transazioni nel corso del 2019. Tra le opportunità future di M&A quelle per acquisire nuove tecnologie e consolidare segmenti più frammentati (e.g. system integration); gli investitori finanziari avranno un ruolo chiave nelle strategie di buy and build.
  • Media – Le operazioni annunciate nel segmento Media nel 2019 (18) sono in linea col precedente periodo, con le transazioni più rilevanti in ambito TV broadcasting (per alleanze e aggregazioni) ed editoria (per exit dai business maturi). Nonostante l’impatto negativo del Covid-19 per calo degli investimenti pubblicitari e sospensione delle attività di aggregazione, nel segmento potranno esserci opportunità di M&A per acquisire tecnologie  (AR, VR) per migliorare customer experience di piattaforme multimediali, per cessione di business maturi ed alleanze nel comparto produzioni televisive.
  • Telecom – Tra le 7 transazioni annunciate nel 2019, la più rilevante in termini dimensionali è l’operazione di fusione delle Torri di Vodafone in Inwit ( 5.3 miliardi); per il futuro nel segmento si prevedono operazioni di M&A in ambito infrastrutturale (fibra, cloud infrastructure, torri).

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

P
PWC

Approfondimenti

C
covid-19

Articolo 1 di 5