Bruxelles, foto di gatti su Twitter per depistare i terroristi - CorCom

SOCIAL NETWORK

Bruxelles, foto di gatti su Twitter per depistare i terroristi

I cittadini hanno risposto all’appello della polizia, che aveva chiesto di non divulgare notizie sugli spostamenti degli agenti, postando foto ironiche

23 Nov 2015

Andrea Frollà

Un aiuto alla polizia, condito da un pizzico di ironia. Nei giorni concitati vissuti a Bruxelles, dove la città è stata paralizzata dalle operazioni anti-terrorismo delle autorità di sicurezza, gli abitanti della città belga hanno dato il loro supporto tramite Twitter. La polizia aveva infatti chiesto di non condividere su Internet informazioni circa gli spostamenti degli agenti in città, per evitare di fornire indicazioni ai sospettati in fuga o nascosti chissà dove.

I cittadini non solo hanno recepito il messaggio, ma hanno utilizzato l’hashtag del momento #Bruxelleslockdown per condividere foto di gatti corredate da didascalie scherzose. Così, per ore sul social molti hanno cercato informazioni sugli eventi in corso trovandosi di fronte scatti di gattini. Una mossa che ha spezzato l’ironia dei momenti concitati e che è stata particolarmente apprezzata dalla polizia belga, che ha condiviso una foto con dei croccantini per gatti accompagnata dal messaggio: “Per i gatti che ci hanno aiutato ieri…servitevi!”.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link