Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cambio al vertice di Ferpi: Patrizia Rutigliano presidente

Il direttore delle Relazioni Istituzionali e della Comunicazione di Snam Rete Gas prende il posto di Gianluca Comin. L’ex presidente: “La federazione abbia il coraggio di innovare”

17 Giu 2011

Cambio al certice della Ferpi. Patrizia Rutigliano, direttore delle
Relazioni Istituzionali e della Comunicazione di Snam Rete Gas, è
il nuovo presidente della Federazione Relazioni Pubblica Italiana.
Eletta quest’oggi dall’Assemblea dei soci, riunitasi a Roma, la
Rutigliano prende il posto di Gianluca Comin, che lascia la
presidenza a fine mandato.

Associata alla Federazione dal 2006, membro del Consiglio Direttivo
Nazionale nel biennio 2009-2011, il nuovo presidente, in passato ha
ricoperto il ruolo di direttore Comunicazione di Autogrill, di
responsabile Relazioni Esterne di Fastweb e di portavoce al Comune
di Milano.

Giornalista professionista, la Rutigliano è laureata in Lingue e
Letterature straniere, con specializzazione in Comunicazioni
Sociali presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano,
dove ha frequentato anche il Master in International
Management.

“Allargamento e ridefinizione del ruolo della professione, con
una conseguente riflessione sui rapporti interassociativi;
confronto con il legislatore sulla necessità di un sistema di
regole che garantisca e disciplini le attività della professione;
offerta formativa interna ed esterna che risponda alle esigenze del
mercato del lavoro. Sono questi i tre grandi progetti per il
prossimo biennio”, ha dichiarato la Rutigliano.

Per il biennio 2011-2013, il nuovo Comitato esecutivo, oltre al
presidentesarà composto dal vice presidente, Giancarlo Panico; dal
segretario generale, Patrizia Rivani Farolfi; dal tesoriere, Biagio
Longo e dai soci Mariapaola La Caria (delegata al Coordinamento del
Territorio) e Fabio Ventoruzzo (delegato all’Attuazione del
Programma).

Il Consiglio Direttivo Nazionale sarà composto da: Patrizia
Rutigliano, Marco Barbieri, Celeste Bertolini, Silvia De Blasio,
Costanza Esclapon, Furio Garbagnati, Filippo Maria Grasso, Elisa
Greco, Paolo Iammatteo, Emanuele Invernizzi, Mariapaola La Caria,
Biagio Longo, Stefano Lucchini, Alessandro Magnoni, Anna Martina,
Biagio Oppi, Giancarlo Panico, Valentina Parisi, Simonetta
Pattuglia, Patrizia Rivani Farolfi, Daniele Salvaggio, Rossella
Sobrero, Amanda Jane Succi, Giampietro Vecchiato, Fabio
Ventoruzzo.

Nel "discorso
di addio" Gianluca Comin ha voluto fare il bilancio degli anni
trascorsi a capo della Ferpi, focalizzando l'attenzione su come
è cambiata la comunicazione con l'avvento dei social media.
"Quattro anni anni fa i social network erano un tema di
studio, un fenomeno sociale riservato a pochi addetti ai lavori,
all’interno dell’università – ha sottolineato – .Oggi è un
nuovo canale, al pari del telefonino, di internet o della Tv. Un
canale dalla portata, velocità, capillarità e dimensione che non
hanno più bisogno di commenti. Pensiamo a Facebook: non solo ha
superato i 500 milioni di iscritti in tutto il mondo, ma da un
valore di mercato di 3,7 miliardi di dollari attribuitogli nel
2009, è salito a 50 miliardi di dollari a inizio 2011. O ancora,
pensiamo alla potenza comunicativa della blogger Yoani Sanchez che
da Cuba “buca” le protezioni imposte dal regime e si collega a
tutto il mondo, o alla forza destabilizzante di Wikileaks per
governi o organismi sovranazionali". E in questo contesto la
federazione "deve avere più coraggio di cambiare e innovare.
Senza paura di un’eccellenza che già rappresentiamo sul panorama
nazionale e internazionale".