Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

TELEVISIONE

Canone Rai 2017, tempo fino al 31 dicembre per chiedere l’esenzione

Il modulo per la dichiarazione è disponibile sui siti dell’Agenzia delle entrate e della Rai. L’autocertificazione si può inoltrare via Internet e via posta, ma per essere sicuri di non ricevere i primi addebiti mensili è consigliato utilizzare la procedura online

06 Dic 2016

A.S.

Chi ha diritto all’esenzione dal pagamento del Canone Rai per il 2017, perché non è in possesso di un televisore, dovrà inoltrare la propria autocertificazione all’Agenzia delle entrate entro il 31 dicembre 2016, in modo da non vedersi accreditato il pagamento della rata numero uno sulla prima bolletta elettrica del nuovo anno.

Il modello di dichiarazione sostitutiva si può scaricare online dal sito dell’Agenzia delle entrate o da quello della Rai. Se poi si vuole essere più sicuri che la procedura vada a buon fine, e si vuole evitare di dover chiedere il rimborso di un addebito non dovuto, è preferibile presentare la domanda direttamente via Web, e non per posta entro il 20 dicembre come stabilito da regolamento. Per accedere alla “modalità telematica” di presentazione della richiesta bisogna collegarsi al portale dell’agenza delle entrate e utilizzare le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia, oppure rivolgersi agli intermediari abilitati (Caf e professionisti).

Per l’invio via posta, invece, bisogna spedire la richiesta e la copia di un documento d’identità via raccomandata senza busta all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di
Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

La dichiarazione sostitutiva può essere firmata digitalmente e presentata anche tramite posta elettronica certificata all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it. Il modello di non detenzione ha validità annuale, e quindi va presentato ogni anno se ne ricorrono i presupposti. Per ulteriori informazioni è possibile consultare la specifica sezione dedicata al canone tv sui siti internet dell’Agenzia delle Entrate e della Rai.

Se non si possedesse la Tv ma non si presentasse la richiesta di non detenzione la legge di Stabilità 2016 ha introdotto, da quest’anno, la “presunzione di detenzione”, per cui si riceverà l’addebito delle rate del canone sulla bolletta elettrica in 10 rate mensili, da gennaio a ottobre di ogni anno.

Articolo 1 di 3