Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LAVORO

Capgemini rilancia sulle assunzioni: 100 nuovi posti per giovani e “senior”

La società aveva già inserito 375 persone nei primi nove mesi del 2014. I nuovi profili, di cui il 50% neolaureati e il 50% professionisti già formati, inizieranno a lavorare nelle sedi italiane entro la fine dell’anno

22 Ott 2014

Antonello Salerno

100 nuovi posti di lavoro nelle sedi Capgemini di tutta Italia, in particolare a Milano, Torino, Roma, Bologna, Venezia, Napoli e La Spezia. La società di consulenza, tecnologia e outsourcing proseguirà il percorso di assunzioni che l’ha portata nel 2014 a far entrare nel proprio organico 375 persone in nove mesi. I nuovi assunti saranno in parti uguali neolaureati e senior. “Nel prossimo trimestre – si legge in una nota dell’azienda – Capgemini Italia ha l’obiettivo di includere nel proprio organico 50 brillanti neolaureati, giovani talenti che abbiano concluso un percorso di studio in discipline tecnico scientifiche ed economiche come ingegneria informatica, ingegneria gestionale, ingegneria delle telecomunicazioni, ingegneria elettronica, informatica, matematica, economia, economia degli intermediari finanziari, scienze economiche e bancarie, con un’ottima conoscenza della lingua inglese”.

Il percorso di inserimento dei neolaureati prevede, al termine di un breve stage, un contratto di apprendistato della durata di 24 mesi. Fra le 50 figure Senior, inclusi esperti di tecnologia e ingegneria del software, consulenti in ambito Erp – Sap e Microsoft Ax – specialisti di Business & Processi.

I nuovi assunti saranno assunti nel settore bancario e assicurativo, per i quali è richiesta una conoscenza approfondita dei processi aziendali in contesti economico-finanziari (per le sedi di Milano, Roma, Bologna, Venezia); nel manifatturiero e grande distribuzione, per trovare esperti dei principali applicativi gestionali, Sap e Microsoft Ax (a Milano, Torino, Venezia e Bologna); in Telecomunicazioni e Media, dove si ricercano manager di progetto che conoscono i principali processi di business degli operatori del settore (Roma e Milano); e pubblica amministrazione e utilities, per programmatori Java e Microsoft (Roma, Milano e La Spezia).

“Rispetto al piano di assunzioni iniziale, annunciato lo scorso marzo, che prevedeva l’ingresso di 350 persone tra professionisti altamente specializzati e brillanti neolaureati – afferma Maurizio Mondani, amministratore delegato di Capgemini Italia – dopo solo nove mesi abbiamo superato le previsioni e puntiamo ad assumere ulteriori 100 figure entro la fine del 2014. Un risultato che ci rende orgogliosi perché con questo piano offriamo un contributo importante all’occupazione inserendo giovani e professionisti in un contesto lavorativo dinamico, formativo, motivante. Inoltre, la crescita della nostra organizzazione è il riflesso del successo che stiamo registrando sul mercato italiano con i nostri clienti: ciò conferma il fatto che le aziende sanno che investire in tecnologia e innovazione con Capgemini crea un vantaggio competitivo importante per creare business e concorrere sul mercato globale”.

“Anche nel 2014, per la quinta volta complessivamente e per il secondo anno consecutivo, Capgemini Italia ha ottenuto la certificazione ‘Top Employers’ – conclude la nota – la classifica che premia le prime 51 eccellenze nelle risorse umane, per avere saputo valorizzare l’ambiente di lavoro, investire a livello di formazione e sviluppo, potenziare la dimensione delle possibilità di carriera e il livello retributivo, mantenere standard elevati per le condizioni di lavoro e la qualità dei benefit e continuare nello sviluppo di una cultura aziendale innovativa e responsabile”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
capgemini
M
maurizio mondani

Articolo 1 di 5