Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Carlo Noseda confermato alla presidenza di Iab Italia

24 Mar 2017

Carlo NosedaCarlo Noseda è stato confermato all’unanimità dal consiglio direttivo di Iab Italia alla presidenza dell’associazione per il triennio 2017-2019. Aldo Agostinelli, Digital director Sky Italia, resta vicepresidente e Paolo Mardegan, Ceo di DigiTouch, tesoriere. Il rinnovo alla presidenza del Ceo&Managing partner M&C Saatchi “conferma la volontà del nuovo consiglio direttivo di proseguire sulla strada intrapresa da quello precedente – si legge in una nota di Iab Italia – Una fiducia basata anche sui concreti risultati che il Presidente, insieme a tutto il Direttivo e allo staff di Iab Italia, ha raggiunto nel mandato 2014-2016, permettendo all’Associazione di crescere in termini di associati, qualità e portata degli eventi, offerta formativa e accreditamento dell’associazione presso stakeholder e istituzioni nazionali e internazionali”.

“Ringrazio il consiglio direttivo per avermi dato fiducia per il secondo triennio consecutivo – afferma Noseda – E’ anche una conferma dell’ottimo lavoro svolto da tutto il team di Iab Italia e dal precedente direttivo. La squadra operativa di Iab Italia è forte e al completo, con persone che condividono un grande senso di responsabilità verso i Soci, le istituzioni e il pubblico, e motivate a creare iniziative e progetti innovativi e concreti per la crescita e l’evoluzione del nostro settore. C’è ancora molto da fare, ma la strada che l’associazione ha intrapreso è quella giusta. Abbiamo ampi spazi di ulteriore crescita nella formazione e divulgazione della cultura digitale, e nel sostenere gli operatori del web e le Aziende investitrici nella sperimentazione e adozione delle tecnologie digitali, che offrono infinite opportunità per migliorare e rendere sempre più efficaci ed efficienti non solo i processi di comunicazione ma, in generale, tutti gli ambiti del business. Il mio entusiasmo, condiviso da tutto il direttivo e dallo staff, nasce proprio dalla consapevolezza di poter e dover fare ancora tanto per guidare la Industry verso le sfide future”.