Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

BANDA ULTRALARGA

Cdp, Gallia: “Pronti a investire di più su Metroweb”

L’Ad di Cassa depositi e prestiti apre alla possibilità di nuovi investimenti. “Infrastrutture digitali ossatura del Paese, da parte nostra grande impegno”

04 Mar 2016

Andrea Frollà

Cassa depositi e prestiti è “pronta a investire ulteriormente su Metroweb e anche in altri progetti”. Lo ha spiegato l’amministratore delegato di Cdp, Fabio Gallia, intervenendo durante il convegno “Viaggio nell’Italia che innova“, evento organizzato a Bari da Confindustria e Il Sole 24 Ore, in collaborazione con EY.

Gallia ha ammesso dunque la possibilità che Cassa depositi e prestiti aumenti gli investimenti nella società specializzata nella gestione di reti di telecomunicazione a banda larga, oggi partecipata al 53,8% da Fondo Italiano per le infrastrutture (di cui Cdp detiene una quota del 14,01%) e al 46,2% dal Fondo strategico italiano (di cui Cassa depositi e prestiti è azionista di maggioranza all’80%).

L’Ad è intervenuto anche sull’importanza dello sviluppo delle infrastrutture digitali, spiegando che esse costituiscono “l’ossatura che deve sostenere il Paese” e che da parte di Cdp “ci sarà grande impegno”, poiché è necessario “innovare e adattarsi”. Le parole di Gallia arrivano 4 giorni dopo il terzo rinnovo della lettera d’intenti firmata a maggio scorso da Wind, Vodafone e dai due azionisti di Metroweb, con la quale si prevede la creazione di un’infrastruttura nazionale in fibra per cablare l’intero territorio nazionale, da realizzare attraverso la società milanese.