Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LE NOMINE

Cereda nuovo Ad Ibm Italia, Ciniero resta presidente

In azienda da quasi 20 anni, il nuovo amministratore delegato è stato al timone della divisione Systems and Technology e ha guidato per due anni la business unit Global Technology Services

11 Gen 2016

F.Me

Nicola Ciniero nel ruolo di presidente ed Enrico Cereda in quello di amministratore delegato: è questa la novità per il vertice di Ibm Italia, approvata venerdì a Milano dagli organi sociali.

Manager di lungo corso e di diversificata esperienza, Ciniero ha guidato l’azienda a partire dal maggio 2009. Fautore dei processi di innovazione della nostra economia e del contributo espresso dalle multinazionali, in questi anni ha promosso anche significativi investimenti nel Paese, l’ultimo dei quali è stato il Cloud data center insediato a giugno sul territorio milanese. Ora Ciniero assume a tempo pieno la presidenza, posizione che consentirà una più stretta relazione con i clienti e con le Istituzioni.

Enrico Cereda, 49 anni, è stato invece nominato amministratore delegato dopo oltre un biennio nel ruolo di general manager della Global Technology Services, unità di business dedicata alle vendite e alla fornitura di tutti i servizi di infrastruttura tecnologica.

In precedenza, Cereda è stato al vertice della divisione Systems and Technology Group di Ibm Italia che gestisce il mercato dell’Hardware. In azienda da quasi vent’anni, il neo amministratore delegato porta quindi in dote una forte conoscenza del mercato italiano. Significativa anche l’esperienza maturata in contesti internazionali, prima a New York come assistente del Senior Vice President Software Group e poi a Madrid come direttore per l’Europa del segmento Middleware.

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
enrico cereda
I
ibm
N
nicola ciniero