Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Cern e Intel, liaison fino al 2014

Prorogato l’accordo di collaborazione nell’ambito del progetto Openlab: avviate nuove linee di ricerca su cloud, exascale computing e data center ad alta efficienza

27 Ott 2011

Il Cern, l'organizzazione europea per la ricerca nucleare, e
Intel hanno prorogato fino al 2014 il loro accordo di
collaborazione all’interno del progetto Cern openlab. Lo rende
noto Intel, precisando che le aree di ricerca previste per il
quarto accordo Cern openlab comprenderanno il cloud computing e gli
aspetti di sicurezza ad esso correlati, l’ exascale computing e
l'efficienza dei data center.

Intel collabora con Cern openlab fin dalla sua concezione nel 2003,
ma la collaborazione con il Cern è ancora più antica.
L'azienda Usa ha partecipato alla ricerca congiunta con il
centro ginevrino, ma ha anche fornito accesso a tecnologie hardware
e software.

"Il team del Cern sta conducendo ricerche di grande portata –
ha detto Christian Morales, Vp di Intel e General Manager di Intel
Emea – Siamo onorati di raccogliere la sfida del Cern di migliorare
le prestazioni, l'efficienza energetica e le soluzioni di
sicurezza dei nostri prodotti e delle nostre tecnologie
all'avanguardia".

I prossimi tre anni di collaborazione tra Intel e il Cern openlab
punteranno l'attenzione sul cloud computing. Si prevede che le
scoperte principali per costruire computer più potenti e
flessibili basati su architettura Intel emergano dal grid Lhc.

Nel campo dell’exascale computing, Intel e il Cern openlab
esploreranno le tecnologie necessarie per far progredire
l'efficienza energetica, il networking e la distribuzione dei
dati. I centri di Ricerca e Sviluppo exascale di Intel di Jülich,
Lovanio e Parigi, parte della rete europea di R&D Intel denominata
Intel Labs Europe, intendono lavorare a stretto contatto con il
Cern openlab per raggiungere, congiuntamente, prestazioni exascale
entro i prossimi dieci anni.

Bob Jones, a capo del Cern openlab, ha aggiunto: "Il Cern
openlab è una partnership pubblico-privata per progetti
multilaterali e pluriennali tra il Cern e il settore IT. Siamo
molto lieti che Intel abbia confermato il proprio contributo al
Cern openlab per i prossimi tre anni".

Oltre all'impegno openlab, Intel e il Cern collaborano dal 2008
su un programma congiunto rivolto al mondo dell'istruzione.
L'Intel International Science and Engineering Fair (Isef) offre
a un numero selezionato di studenti vincitori l'opportunità di
visitare il laboratorio Cern di Ginevra per una settimana, per
esplorare il centro di ricerca e seguire le presentazioni di
diversi illustri scienziati.