Cervellin (eBay): "Analytics chiave di volta per l'e-commerce 2.0" - CorCom

LA VIDEOINTERVISTA

Cervellin (eBay): “Analytics chiave di volta per l’e-commerce 2.0”

“I dati sono necessari per soddisfare le esigenze del cliente e per fare previsioni di business. Ma serve una governance che guidi le aziende ad un uso consapevole ed efficiente”. Ecco la videointervista a CorCom dell’Head of Eu Analytics di eBay realizzata in occasione di Better Decision Forum, http://www.betterdecisionsforum.com/

10 Lug 2015

Come affrontare il tema delle decisioni in un’epoca in cui i dati a supporto di chi decide sono sempre più numerosi, veloci e destrutturati? “Una decisione presa coi dati è una decisione presa meglio, perchè i dati generano confidenza, cioè offrono una consapevolezza maggiore su quelle che saranno le conseguenze delle decisioni”. A parlare è Davide Cervellin, responsabile europeo degli Analytics di eBay italiano, in un’intervista video per CorCom al Better Decisions Forum 2015.

Nel mondo degli acquisti online, le decisioni d’acquisto sono radicalmente rivoluzionate: il viaggio fra il potenziale cliente e l’acquisto si è notevolmente allungato e ha moltiplicato i punti di entrata così come i punti di uscita. A complicare questo percorso intervengono in maniera incisiva anche i Social Network: “Nell’era dei social, il costo di fare retention di un cliente è nettamente inferiore al costo di acquisition”, perché un cliente insoddisfatto che si lamenta del servizio sui social fa perdere altri clienti. Tuttavia questa complessità è misurabile grazie agli analytics. Inoltre, con i social network i big data sono usciti dal recinto dell’ICT per diventare un tema molto popolare dapprima dentro alle imprese e dal 2012 anche fuori da esso. I dati sono così diventati necessari per prendere decisioni e fare previsioni a ogni funzione di business.

Per evitare che questa “rivoluzione” generi caos e dispersione, è indispensabile però una governance che regoli chi possiede il dato, chi governa il dato e quali sono le logiche di accesso ai dati per essere certi che le decisioni vengano prese su una base comune, accettata e condivisa. In questo, come Cervellin stesso dichiara “Le società del tech hanno un vantaggio competitivo a livello di struttura organizzativa finalizzatata a massimizzare l’impatto del dato per la presa di una decisione, rispetto a un’azienda tradizionale dove questo tipicamente va a scontrarsi con uno status quo precedente dove le decisioni venivano prese sulla base di intuizioni, ricerche di mercato tradizionali e quant’altro”. Software e analytics sono allora sufficienti? Certamente no, le persone sono altrettanto indispensabili al fine di interpretare nella maniera corretta i dati e prendere decisioni migliori.


http://www.betterdecisionsforum.com/

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
analytics
E
e-commerce
E
ebay