L'OUTLOOK

Chip, 2024 all’insegna della crescita: mercato globale a + 20%

Le previsioni di Idc per l’anno in arrivo: a trainare saranno l’esplosione della domanda di intelligenza artificiale e di calcolo ad alte prestazioni, insieme alla stabilizzazione di smartphone, Pc e infrastrutture e alla vivacità dell’automotive. Ecco lo scenario in otto punti-chiave

Pubblicato il 21 Dic 2023

Domenico Aliperto

chip 2

Con l’esplosione della richiesta globale di applicazioni basate sull’intelligenza artificiale e di capacità di calcolo ad alte prestazioni – a cui si aggiunge la stabilizzazione della domanda di smartphone, personal computer, infrastrutture e alla crescita sostenuta del settore automobilistico – l’industria dei semiconduttori dovrebbe inaugurare una nuova ondata di crescita, con un tasso atteso superiore al +20% per l’anno che sta per cominciare.

“Il rigoroso controllo dell’offerta e della produzione da parte dei produttori di memorie ha portato a un aumento dei prezzi a partire dall’inizio di novembre, mentre la domanda di AI in tutte le principali applicazioni spingerà il mercato complessivo delle vendite di semiconduttori a riprendersi nel 2024”, spiega Galen Zeng, Senior Research Manager, Semiconductor Research, di Idc per l’area Asia/Pacifico. “La catena di fornitura dei semiconduttori, che comprende progettazione, produzione, imballaggio e test, si congederà dalla crisi nel 2023″, dice l’esperto presentando l’ultima indagine realizzata dalla società di martet intelligence, che nel corso del 2024 prevede otto specifiche tendenze per il mercato dei semiconduttori.

Verso un tasso di crescita annuale del 20%.

Il processo di esaurimento delle scorte della catena di fornitura continua a causa della debolezza della domanda di mercato. Anche se nella seconda metà del 2023 ci sono alcuni ordini sporadici e urgenti, è ancora difficile invertire il declino annuale del 20% del primo semestre, per cui si prevede che il mercato delle vendite di semiconduttori diminuirà ancora del 12% nel 2023. Dopo la recessione del mercato delle memorie di oltre il 40% nel 2023, nel 2024 l’effetto della riduzione della produzione per spingere al rialzo il prezzo del prodotto, insieme all’aumento della penetrazione di Hbm (High Bandwith Memory) ad alto prezzo, dovrebbe diventare una forza trainante per la crescita del mercato. Con la graduale ripresa della domanda di smartphone e la forte richiesta di chip AI, Idc prevede che il mercato dei semiconduttori tornerà a crescere nel 2024, con un tasso annuale, come accennato, superiore al 20%.

WHITEPAPER
AI Generativa: strategie per non perdere il treno dell’automazione intelligente
Machine Learning
Chatbot

Adas e Infotainment guidano lo sviluppo del mercato

Sebbene la crescita del mercato automobilistico sia rimasta stabile, la tendenza all’intelligenza e all’elettrificazione dell’automobile è evidente e rappresenta un importante motore per il futuro mercato dei semiconduttori. L’Adas (Advanced Driver Assistance System) rappresenta la quota maggiore del mercato dei semiconduttori per autoveicoli, con un tasso di crescita annuale composto del 19,8% entro il 2027, rappresentando il 30% del mercato dei semiconduttori per autoveicoli in quell’anno.

L’infotainment rappresenta la seconda quota del mercato dei semiconduttori per autoveicoli, con un tasso di crescita annuale composto del 14,6% entro il 2027, pari al 20% del mercato in quell’anno, trainato dall’intelligenza e dalla connettività automobilistica. In generale, sempre più elettronica automobilistica si affiderà ai chip, il che significa che la domanda di semiconduttori sarà costante e a lungo termine.

La applicazioni si spostano dai data center ai dispositivi personali

L’AI sta riscuotendo un grande successo perché i data center richiedono una maggiore potenza di calcolo. Con il progresso della tecnologia dei semiconduttori, si prevede che a partire dal 2024 un numero maggiore di funzioni di AI sarà integrato nei dispositivi personali. Si prevede che dopo l’introduzione dell’AI ci saranno più applicazioni innovative per i dispositivi personali, il che stimolerà positivamente l’aumento della domanda di semiconduttori e packaging avanzato.

Circuiti integrati, +14% per la regione dell’Asia-Pacifico

Sebbene la performance dei progettisti di circuiti integrati nell’area Asia-Pacifico sia stata relativamente lenta nel 2023 a causa della lunga razionalizzazione delle scorte, la maggior parte dei fornitori ha mantenuto una buona resistenza nonostante la pressione del mercato. Tutti i fornitori hanno investito e innovato per rimanere rilevanti nella catena di fornitura. Inoltre, le aziende di progettazione di circuiti integrati continuano a sviluppare tecnologie sfruttando l’adozione dell’AI nei dispositivi client e nell’automotive. Con la graduale ripresa del mercato globale dei dispositivi personali, ci saranno nuove opportunità di crescita e si stima che il mercato complessivo crescerà del 14% annuo nel 2024.

Si espande la domanda di processi avanzati nelle fonderie

L’industria delle fonderie ha risentito della correzione delle scorte e della debolezza della domanda, in quanto i tassi di utilizzo della capacità produttiva sono calati significativamente nel 2023, soprattutto per le tecnologie di processo mature superiori a 28 nm. Tuttavia, grazie alla ripresa della domanda di alcuni prodotti elettronici di consumo e alla domanda di AI, le fabbriche da 12 pollici hanno registrato una lenta ripresa nella seconda metà del 2023, con la ripresa dei processi avanzati più evidente. In vista del 2024, grazie agli sforzi di Tsmc, Samsung e Intel e alla graduale stabilizzazione della domanda degli utenti finali, il mercato continuerà a crescere e si prevede che il prossimo anno l’industria globale delle fonderie di semiconduttori registrerà una crescita a due cifre.

Cresce la capacità produttiva cinese e aumenta la concorrenza sui prezzi

Sotto l’influenza del divieto statunitense, la Cina ha ampliato attivamente la propria capacità produttiva. Per mantenere il tasso di utilizzo della capacità, l’industria cinese ha continuato a offrire prezzi preferenziali, il che dovrebbe mettere sotto pressione le fonderie “non cinesi”. Inoltre, le scorte di circuiti integrati per il controllo industriale e il settore automobilistico nella seconda metà del 2023 e nella prima metà del 2024 dovranno essere smaltite a breve termine, poiché la produzione di wafer si concentra principalmente su processi maturi, il che continuerà a mettere sotto pressione i fornitori e la loro capacità di recuperare il potere contrattuale.

Packaging, giro d’affari su del 22% dal 2023 al 2028

Con il continuo miglioramento dei requisiti di funzionalità e prestazioni dei chip per semiconduttori, le tecnologie di packaging avanzate stanno diventando sempre più importanti. Si prevede che il mercato degli imballaggi 2.5/3D crescerà a un tasso medio del 22% dal 2023 al 2028, diventando così un’area di grande interesse nel mercato dei test sugli imballaggi dei semiconduttori.

La capacità della catena di fornitura CoWoS raddoppia

L’ondata di AI ha portato a un’impennata della domanda di server, che si basa sull’avanzata tecnologia di packaging CoWoS (Chip-on-Wafer-on-Substrate) di Tsmc. Attualmente, il divario tra domanda e offerta di CoWoS è ancora del 20%. Oltre a Nvidia, anche le case di progettazione di circuiti integrati internazionali stanno aumentando i loro ordini. Si stima che la capacità di CoWoS aumenterà del 130% entro la seconda metà del 2024 e che un numero maggiore di fornitori entrerà attivamente nella catena di fornitura di CoWoS, il che dovrebbe rendere l’offerta di chip AI ancora più solida nel 2024 e sarà un importante stimolo alla crescita per lo sviluppo dell’adozione dell’AI.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2