I CONTI

Cisco batte le attese. Il ceo Robbins: “Ordini a livelli record”

Entrate per 13,1 miliardi di dollari e utile netto a 2,82 miliardi. Nell’ultimo quarter fiscale 2022 l’azienda mette a segno risultati al rialzo con una crescita del 3% del fatturato anno su anno

18 Ago 2022

Domenico Aliperto

cisco-160818120034

Cisco chiude l’anno fiscale con un trimestre caratterizzato dal segno più e da risultati oltre le aspettative. Lo specialista delle soluzioni di rete ha infatti registrato nell’ultimo quarter del 2022 un utile netto di 2,82 miliardi di dollari.

Focus sui risultati del trimestre

La società con sede a San Jose, in California, ha dichiarato quindi un utile netto di 68 centesimi per azione che, rettificato per le spese per stock option e per i costi non ricorrenti, è pari a 83 centesimi per azione. I risultati, come detto, hanno superato le attese di Wall Street. La stima media di 11 analisti intervistati da Zacks Investment Research parlava infatti di margini di 82 centesimi per azione. Rispetto al fatturato, la società ha mantenuto le stesse performance dello stesso periodo dell’esercizio precedente, mettendo a segno ricavi per 13,1 miliardi di dollari contro i 12,75 miliardi di dollari del consensus di Zacks.

WHITEPAPER
Sai come implementare una rivoluzione dell’IT che parte dai processi più profondi?
Digital Transformation
Software

Le performance dell’anno fiscale

L’anno fiscale nel complesso, dunque, ha fatto registrare un profitto di 11,81 miliardi di dollari, o 2,82 dollari per azione. Le entrate sono state pari 51,56 miliardi di dollari, in crescita del 3%. Per il trimestre in corso che termina a novembre, Cisco prevede che i suoi guadagni per azione cresceranno ulteriormente, da 82 centesimi a 84 centesimi. L’utile per l’intero anno dovrebbe essere compreso tra 3,49 e 3,56 dollari per azione

La vision del top management

“Abbiamo concluso bene l’anno fiscale grazie alla nostra performance nel quarto trimestre. I nostri team si sono comportati bene in un ambiente incredibilmente dinamico, ottenendo il più alto guadagno per azione non-Gaap per l’intero anno nella storia dell’azienda”, ha commentato Chuck Robbins, presidente e Ceo di Cisco. “Gli ordini di prodotti per l’intero anno e l’arretrato sono entrambi a livelli record e riflettono la forte domanda che continuiamo a vedere per la nostra innovazione e il valore complessivo che portiamo ai nostri clienti mentre accelerano la loro trasformazione digitale”.

Scott Herren, Cfo di Cisco, ha aggiunto: “Il fatturato totale ha superato le nostre aspettative nel quarto trimestre, grazie alla nostra solida esecuzione e alle numerose iniziative che abbiamo intrapreso per ridurre l’impatto della situazione dell’offerta globale. La nostra disciplina operativa si riflette nel sano margine operativo e nella forte generazione di flussi di cassa, che ci consentono di restituire quasi 4 miliardi di dollari ai nostri azionisti nel quarto trimestre. E continuiamo a fare buoni progressi nella trasformazione del nostro modello di business con un Rpo di oltre 31 miliardi di dollari, che , insieme al nostro arretrato di record, ci forniscono visibilità e fiducia sostanziali nelle entrate future”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

C
Cisco

Approfondimenti

F
fatturato
R
risultati
T
trimestrale

Articolo 1 di 4