Cisco batte le stime. Ma non basta: il titolo affonda in Borsa - CorCom

TRIMESTRALE

Cisco batte le stime. Ma non basta: il titolo affonda in Borsa

Per il quinto quarter consecutivo la società registra un calo dei ricavi a 11,96 miliardi di dollari. E anche se gli analisti ne stimavano 11,92 le azioni perdono il 6%. Pesa la minore propensione delle imprese a investire in infrastrutture di rete dedicate agli uffici

10 Feb 2021

Domenico Aliperto

Cisco ha registrato un calo dei ricavi per il quinto trimestre consecutivo. La causa va fatta risalire alla minore propensione dei clienti aziendali a spendere per i prodotti di infrastruttura di rete dedicata agli uffici, dovuta a sua volta all’aumento del lavoro remoto. Tendenza che oscura una performance migliore del previsto per i ricavi del quarter in esame, affossando le azioni della società del 6% dopo che il titolo era aumentato di quasi l’8% la scorsa settimana, prima della pubblicazione dei numeri.

I risultati del secondo trimestre 2021

Più nel dettaglio, il fatturato totale di Cisco è sceso leggermente a 11,96 miliardi di dollari nel secondo trimestre, conclusosi il 23 gennaio, dai 12,01 miliardi registrati un anno prima. Gli analisti si aspettavano una cifra di 11,92 miliardi, secondo i dati Ibes di Refinitiv riportati da Reuters. Ma il consolidarsi del fenomeno del lavoro a distanza ha compensato, aumentando la domanda per la piattaforma di videoconferenza Webex, la rete privata virtuale AnyConnect e i prodotti di sicurezza informatica.

I ricavi delle attività di servizi dell’azienda sono aumentati del 2% a 3,39 miliardi di dollari. Cisco ha dichiarato che prevede che i ricavi del terzo trimestre aumenteranno tra il 3,5% e il 5,5%, il che implica un intervallo compreso tra 12,4 miliardi e 12,64 miliardi di dollari rispetto alle stime degli analisti di 12,35 miliardi.

Continua la lotta contro gli effetti della pandemia

live streaming, 11 marzo
7 aziende si raccontano in un live streaming: AI, Sicurezza, Cloud e molto altro
Big Data
Cloud

“Stiamo assistendo a segnali incoraggianti di forza in tutta la nostra attività che mostrano come la nostra tecnologia sarà un potente motore per la ripresa e la crescita”, ha affermato Chuck Robbins, presidente e Ceo di Cisco. “Il nostro team ha ottenuto ottimi risultati grazie alla collaborazione con i clienti per accelerare la loro trasformazione digitale e promuovere un lavoro remoto e sicuro”.

Scott Herren, Cfo della società, ha aggiunto: “Cisco ha ottenuto buoni risultati nel secondo trimestre, offrendo una crescita degli ordini, forti margini e crescita nell’Eps non Gaap, pur continuando a far crescere i ricavi differiti a due cifre grazie al passaggio a più software e abbonamenti”, precisando però, in una chiamata con gli analisti, che l’unità delle piattaforme infrastrutturali, le cui vendite sono diminuite del 3% nel trimestre, ha subito il più grande colpo dalla pandemia Covid-19.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5