I RISULTATI FINANZIARI

Cisco, guidance al rialzo. Robbins: “Ci aspettiamo un grande 2023”

Tiene la domanda per cloud, intelligenza artificiale e soluzioni per l’hybrid work nonostante la crisi macro-economica. Per l’anno fiscale atteso un utile per azione rettificato tra 3,73 e 3,78 dollari e una crescita dei ricavi tra il 9% e il 10,5%, il doppio rispetto alle stime precedenti

Pubblicato il 16 Feb 2023

cisco-robbins

Nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2023 Cisco registra risultati solidi, indicando che la spesa per l’infrastruttura di rete ha resistito di fronte al rallentamento dell’economia e rivedendo al rialzo le previsioni di guadagno per l’intero anno.

Il colosso delle soluzioni di rete, nel pubblicare l’ultima trimestrale, ha dichiarato che i clienti hanno mantenuto costanti gli investimenti in sistemi legati al cloud, all’intelligenza artificiale e agli strumenti per il lavoro ibrido. L’azienda sta inoltre beneficiando dell’allentamento dei vincoli della catena di approvvigionamento causati dalla pandemia, che hanno afflitto la sua attività lo scorso anno e hanno portato a un significativo accumulo di scorte.

L’analisi della posizione finanziaria

“Cisco è posizionata meglio oggi che in qualsiasi altro momento, da quando sono diventato Ceo quasi otto anni fa”, ha dichiarato il numero uno del gruppo Chuck Robbins in una telefonata con gli analisti dopo i risultati.

Per l’anno fiscale 2023, Cisco prevede dunque una crescita del fatturato compresa tra il 9% e il 10,5% e un utile per azione rettificato compreso tra 3,73 e 3,78 dollari. In precedenza aveva previsto una crescita del fatturato tra il 4,5% e il 6,5% e un utile per azione compreso tra 3,51 e 3,58 dollari. Gli utili rettificati del secondo trimestre, pari a 88 centesimi per azione, e il fatturato di 13,59 miliardi di dollari sono stati entrambi superiori alle stime di mercato elaborate da Refinitiv.

“Si tratta di una crescita molto forte che dimostra come l’azienda stia finalmente uscendo da un periodo difficile legato alle sfide della catena di fornitura”, ha detto Scott Raynovich, analista capo di Futuriom. La Borsa concorda, visto che  le azioni dell’azienda sono salite del 3% dopo aver registrato un balzo del 12% negli scambi prolungati.

I risultati divisione per divisione

Il principale segmento di attività di Cisco, Secure, Agile Networks, dedicato agli switch di rete per i data center, ha registrato un fatturato di 6,75 miliardi di dollari. Le revenue sono aumentate del 14% e hanno superato il consenso di 6,52 miliardi di dollari degli analisti intervistati da StreetAccount.
L’unità Internet for the Future, che comprende hardware per reti ottiche instradate, ha contribuito con 1,31 miliardi di dollari, in calo dell’1% e appena al di sotto degli 1,32 miliardi di dollari previsti dal consenso di StreetAccount.
I ricavi della divisione Collaboration di Cisco, che contiene le soluzioni Webex, sono scesi del 10% a 958 milioni di dollari, al di sotto del consenso di StreetAccount di 1,06 miliardi di dollari.

Secondo Robbins, il settore pubblico ha registrato una performance più forte rispetto al passato, mentre nella categoria dei service provider alcuni clienti si stanno adattando a una migliore distribuzione dei prodotti dell’azienda nei loro ambienti.

La buona performance di Cisco arriva in un momento di riduzione dei costi e di ristrutturazione del settore tecnologico statunitense in risposta ai venti contrari dell’economia. A novembre il gruppo aveva annunciato una riduzione della forza lavoro di quasi il 5%.

“Con l’ottima performance di Cisco nel secondo trimestre, l’anno fiscale 2023 si preannuncia come un grande anno“, ha chiosato Robbins. “Le reti moderne e altamente sicure che stiamo costruendo sono la spina dorsale della strategia tecnologica dei nostri clienti. Questo, unito al successo della nostra continua trasformazione aziendale e alla disciplina operativa, mi dà fiducia nel nostro futuro”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4