L'INIZIATIVA

Cisco lancia il Business Resiliency Program: 2,5 miliardi per i clienti

Finanziamenti a supporto della business continuity. Rinviati di 90 giorni i pagamenti e differito fino al 2021 il costo dei prodotti. Il ceo Robbins: “Proteggiamo l’attività delle aziende e ne aumentiamo la liquidità”

15 Apr 2020

Antonio Dini

Cisco continua il suo impegno per aiutare i suoi clienti a superare l’emergenza coronavirus. Tramite Cisco Capital, la finanziaria del gruppo, l’azienda americana infatti ha avviato un nuovo Business Resiliency Program che è progettato per aiutare i clienti in difficoltà di liquidità. Il programma include finanziamenti per 2,5 miliardi studiati in modo tale da fornire alle aziende la possibilità di poter usare le soluzioni di Cisco necessarie al funzionamento delle loro attività deferendo i pagamenti all’inizio dell’anno prossimo.

“I clienti di Cisco – ha detto il ceo e chairman dell’azienda Chuck Robbins – sono sottoposti a una pressione enorme per cercare di mantenere le proprie attività connesse, produttive e sicure. Che si tratti di tecnologia, finanziamenti o aiuti per chi ha più bisogno, Cisco è decisa a lavorare insieme ai suoi clienti per combattere questa pandemia su tutti i fronti”.

In questo momento la maggior preoccupazione per i clienti di Cisco è il flusso di cassa. L’azienda è intenzionata a dare il via al suo nuovo Business Resiliency Program tramite da Cisco Capital. Nel programma è previsto che i pagamenti slittino di 90 giorni e consente a un cliente di differire il 95 percento del costo di un nuovo prodotto o soluzione fino al 2021. Questo, secondo Cisco, dovrebbe proteggere l’attività dei clienti e aumentarne la liquidità. A partire dal gennaio 2021, i clienti effettueranno un pagamento mensile in base all’importo finanziato totale e alla durata residua del finanziamento.

Il programma di Cisco offre inoltre supporto anche ai 60mila partner dell’ecosistema dell’azienda. Il Business Resiliency Program aiuterà i partner a fornire una soluzione aggiuntiva per aiutare meglio i clienti senza alcuna modifica alla propria situazione finanziaria. Questo permetterà di accelerare i loro cicli di vendita, sostiene Cisco, e gli consentirà di offrire soluzioni di pagamento capaci di gestire meglio il flusso di cassa.

“L’obiettivo di Cisco Capital – ha detto la presidente della divisione, Kristine A. Snow – è quello di rendere più semplice per i clienti e i partner la possibilità di acquisire la tecnologia di cui hanno bisogno per mantenere le proprie attività operative e produttive. Il nostro programma di Business Resiliency è stato progettato avendo questo obiettivo e contribuirà alla soluzione di alcune delle preoccupazioni più urgenti dei nostri clienti”.

Secondo Will Townsend, Senior Analyst, Networking Infrastructure di Moor Insights and Strategy, “Questa è una offerta di indubbio valore. Sono molto impressionato dalla capacità di essere proattiva di Cisco per far mantenere la produttività a tutta la sua filiera”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

C
Chuck Robbins

Aziende

C
Cisco

Approfondimenti

C
coronavirus

Articolo 1 di 5