Clessidra fa shopping da Xenon e prende il controllo di Formula Impresoft - CorCom

M&A

Clessidra fa shopping da Xenon e prende il controllo di Formula Impresoft

Siglato l’accordo per l’acquisizione di una quota di maggioranza del gruppo attivo nel mercato software e IT. Focus sulla digitalizzazione delle Pmi

22 Dic 2021

Clessidra Private Equity sigla un accordo con Xenon Private Equity per l’acquisizione di una quota di maggioranza del capitale azionario di Formula Impresoft, gruppo specializzato in software e servizi IT. Per il 2021 Formula Impresoft prevede ricavi per circa 87 milioni di euro, realizzati attraverso la base clienti e grazie al contributo di oltre 700 collaboratori. Prevista l’exit di Xenon dalla compagine del gruppo.

Il biglietto da visita di Formula Impresoft

Creato nel 2018 e sviluppato nel corso degli ultimi anni attraverso una forte crescita organica e l’unione di aziende leader nei rispettivi settori di appartenenza (tra cui Formula Impresoft, 4wardPro, Qualitas Informatica, NextTech, OpenSymbol, NextCrn e GN Techonomy), Impresoft Group è un gruppo specializzato nella fornitura alle aziende di soluzioni software proprietarie e di terzi, nonché di servizi di supporto e consulenza per la scelta di business application e di tecnologie abilitanti la resilienza (cloud computing, modern workplace, e cybersecurity).

WHITEPAPER
Quali sono le prospettive del futuro per il lavoro agile?
Digital Transformation
Risorse Umane/Organizzazione

Per Clessidra Private Equity, l’ingresso in Impresoft Group rappresenta il terzo investimento del fondo Clessidra Capital Partners 4, quarto fondo gestito dalla società che lo scorso giugno ha concluso con successo il primo closing. Italmobiliare parteciperà all’operazione come co-investitore.

Cosa prevede l’accordo

L’accordo sottoscritto prevede l’acquisizione di una quota di maggioranza della società e l’uscita dalla compagine del Gruppo di Xenon Private Equity. I key managers della società, in gran parte fondatori del Gruppo, affiancheranno Clessidra nell’operazione rimanendo co-investiti con una significativa quota della società.

Il team di investimento di Clessidra è stato guidato dal Managing Director Marco Carotenuto e ha visto coinvolti l’Investment Director Maurizio Fanetti e l’Associate Lorenzo Cascione.

Focus sulla digitalizzazione delle Pmi

“Il settore di riferimento della società – ha commentato Andrea Ottaviano, Ad Clessidra Private Equity – presenta importanti prospettive di crescita, con potenzialità anche a doppia cifra per alcuni specifici segmenti ed è inoltre trainato dal macro-trend della digitalizzazione delle piccole e medie imprese, che rappresenta una grande opportunità di sviluppo, soprattutto in Italia. La genesi e la peculiare struttura di questo Gruppo lo rendono un asset ideale per una crescita organica, soprattutto legata a dinamiche settoriali e a sinergie commerciali, e una piattaforma ideale per condurre operazioni di aggregazione in un settore tradizionalmente caratterizzato da forte propensione per l’M&A”.

“Siamo entusiasti di poter realizzare questa partnership con il management team di Impresoft Group e supportarlo nelle prossime ambiziose fasi di sviluppo – dice Marco Carotenuto -. La qualità delle persone che hanno gestito il Gruppo negli ultimi anni è stato un elemento essenziale della nostra decisione di investimento”.

“Ringrazio Xenon per aver sapientemente supportato la rapida crescita di Impresoft Group che ora, con il contributo di Clessidra, potrà continuare a estendere e migliorare Uniqa, la  suite di soluzioni applicative e tecnologiche pensate per rispondere ai principali bisogni della media impresa italiana – dice Antonello Morina, che rimarrà il principale azionista privato operativo -. Sono certo che l’esperienza e le competenze di Clessidra ci aiuteranno a divenire velocemente uno dei principali attori dell’IT italiano, attraverso l’aggregazione di realtà imprenditoriali di successo”.

“Abbiamo posto delle solide basi per una ulteriore fase di build-up – spiega Danilo Mangano, Chairman e Co-managing Director di Xenon Aifm – e creato una efficace organizzazione di tipo federativo grazie alle variegate competenze imprenditoriali di Antonello Morina, Rossano Ziveri, Christian Parmigiani ed Andrea Pichler che per primi hanno creduto nel nostro progetto”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3