Air France "decolla" col cloud - CorCom

Air France “decolla” col cloud

12 Mar 2014

Grazie al software HP Cloud Service Automation (CSA), Air France ha realizzato una soluzione di cloud privato, aumentando così l’affidabilità dei suoi 1.500 server Linux, al fine di accelerare le tempistiche di implementazione delle infrastrutture fisiche e virtuali.

Air France opera ogni giorno 1.500 voli in tutto il mondo. Insieme a Klm, è uno dei principali gruppi europei nel trasporto aereo e offre ai clienti accesso ad un network che copre 230 destinazioni in 113 paesi, dai propri hub di Parigi – Aeroporto Charles de Gaulle e Amsterdam – Aeroporto di Schiphol. Inoltre, Klm ed Air France, insieme ai partner Delta e Alitalia, gestiscono la maggiore joint venture per le rotte transatlantiche d’Europa, con oltre 250 voli giornalieri.


La server farm Linux di Air France, con le sue 350-500 installazioni e re-installazioni annue, sta crescendo rapidamente. Alla luce dei costi delle risorse connesse a queste installazioni e della maggiore convergenza fra Air France e Klm, era inevitabile procedere alla standardizzazione su un unico tool per automatizzare l’implementazione di sistemi operativi, middleware, strumenti di monitoraggio e gestione della capacità. La soluzione Hp, che si ripaga nel giro di un anno, riduce notevolmente i tempi necessari per rendere operativi gli ambienti e al tempo stesso ne migliora la qualità e ne diminuisce i costi operativi.


“Da quando abbiamo automatizzato i nostri processi di installazione, abbiamo ridotto i tempi di implementazione di un cluster di server da sei giorni a un solo giorno e ora l’installazione di una macchina virtuale, che richiedeva più di ventiquattr’ore, viene eseguita in meno di quindici minuti”, ha affermato Patrick Bourel, Head of Open Systems, Air France. “Questa piattaforma scalabile permetterà ad Air France di installare strumenti di monitoraggio e audit necessari per migliorare la qualità del servizio”.


Successivamente alla fase di convalida delle soluzioni Hp Operation Orchestration e Hp Server automation, che hanno permesso di ridurre dell’85% il costo del provisioning dell’infrastruttura, Air France ha realizzato un cloud privato con il software Hp Cloud Service Automation (CSA) e ha portato la soluzione in produzione. Nell’arco di dodici mesi, il 90% dei processi di installazione è stato automatizzato. Il portale in self-service di Hp CSA offre ai project manager accesso sicuro ai servizi di installazione e al provisioning automatizzato dei server, con il risultato di ridurre le tempistiche di distribuzione ed eliminare gli errori umani.


Questo cloud privato, arricchito dall’integrazione di una serie di ambienti applicativi, verrà progressivamente esteso ad altri gruppi di utenti che vogliono accedere a un catalogo sempre più vasto di servizi cloud. La fase successiva del progetto consiste nell’automazione dell’implementazione degli ambienti applicativi e nell’aumento delle funzionalità della piattaforma con la distribuzione delle funzioni DevOps ad una community di 500-600 sviluppatori.


“Le aziende sono sempre più interessate a soluzioni cloud che possano incrementare la flessibilità, abilitare nuovi processi di business e aumentare l’efficienza”, ha affermato Jean-Marc Defaut, Director, Cloud, Hp France. Il software Hp aiuta Air France nel conseguimento dei suoi obiettivi di business attuali e futuri”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Cloud
H
hp
K
klm
L
linux