IL PROGETTO

Cloud, asse Sparkle-Atos per ricerca scientifica ed education

Al centro della partnership triennale l’accelerazione della trasformazione digitale di università e istituzioni europee. Obiettivo l’offerta di servizi professionali, consulenza e attività di system integration

17 Mag 2022

L. O.

ricerca

In aumento la domanda di servizi e soluzioni cloud da parte di istituzioni e aziende in Europa. E’ per rispondere a questa dinamica che Sparkle e Atos uniscono le forze siglando una partnership triennale che punta ad accelerare l’innovazione di università e centri di ricerca europei, ma non solo.

Assist “tech” ai centri di ricerca

La collaborazione tra Sparkle e Atos prende il via con l’Open Clouds for Research Environments, iniziativa che mira ad accelerare la digitalizzazione e l’adozione del cloud nelle università e nei centri di ricerca europei di cui Sparkle è fornitore ufficiale e integratore di Google Cloud in 27 paesi.

WHITEPAPER
Clienti soddisfatti e fidelizzati? Ecco come fare un e-commerce di successo!
Big Data
Marketing

Come stabilito nell’accordo, Atos supporterà Sparkle nell’offerta di servizi professionali, di consulenza e di system integration alla comunità scientifica in Francia, Belgio, Regno Unito, Irlanda, Germania, Turchia e Portogallo e presto anche in altri paesi.

Spinta su 5G, Iot e cybersecurity

In aggiunta all’Ocre, Atos e Sparkle lavoreranno insieme anche su progetti pubblici e privati, sfruttando le loro sinergie nei servizi fissi, 5G, IoT e di sicurezza. Le due società punteranno anche al mercato dello sport e degli eventi – in cui Atos ha una lunga esperienza, come Worldwide IT Partner del Comitato Olimpico Internazionale – per costruire un’offerta end-to-end, che spazia dall’infrastructure management al supporto per i grandi eventi.

“Siamo lieti di collaborare con Atos. Mettendo insieme la nostra esperienza nei servizi digitali e nel cloud, miriamo a promuovere ulteriormente la nostra offerta per la comunità scientifica, già adottata con successo dalle principali università e istituzioni europee – dice Elisabetta Romano, amministratore delegato di Sparkle -. Questa partnership rafforzerà anche la nostra capacità di fornire servizi digitali ai clienti in vari settori, ampliando così i nostri orizzonti”.

Educazione e ricerca al centro dei piani

“Siamo orgogliosi di avviare questa partnership con una realtà italiana leader di settore e di grande visione partendo da un mercato, quello dell’educazione e della ricerca scientifica, al centro dei nostri piani di crescita nazionali ed europei e in cui la trasformazione digitale giocherà nel prossimo decennio un ruolo centrale di innovazione, sviluppo economico e sociale, resilienza e democrazia dei sistemi di condivisione dei saperi e della cultura – spiega Giuseppe Di Franco, ad di Atos Italia e executive Vp di Atos Group –. La nostra volontà, d’accordo con Sparkle, è quella di continuare a valorizzare le reciproche esperienze facendo leva su quei servizi e quei mercati in cui le aziende sono rispettivamente consolidate e leader, facilitando lo sviluppo di business e l’apertura internazionale attraverso sinergie e la creazione congiunta di valore”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5