IL VADEMECUM

Cloud aziendale, i 10 errori che rischiano di minare le strategie

La guida di Gartner sulle azioni da evitare per implementare una condotta ottimale. Partendo dal fatto che le scelte non riguardano soltanto la tecnologia, ma anche il business

Pubblicato il 05 Dic 2022

Giampiero Rossi

multicloud

La definizione di una strategia cloud, quindi una vision sul ruolo del cloud all’interno di un’azienda o un’organizzazione, può essere minacciata da una serie di errori che rischiano di minarne l’efficacia. Per dare un’idea di come sia possibile individuare le scelte sul cloud e fornire le migliori indicazioni a coloro che la implementeranno Marco Meinardi, VP analyst di Gartner,  ha anche stilato una classifica dei dieci errori che i leader aziendali e IT devono evitare.

Assumere che l’investimento nel cloud sia solo una strategia IT

Secondo Meinardi il cloud computing non riguarda solo la tecnologia. Coloro che non fanno parte dell’IT hanno competenze e conoscenze essenziali per il successo di una strategia di utilizzo del cloud computing. I leader aziendali e informatici dovrebbero evitare l’errore di elaborare una strategia incentrata sulla tecnologia e poi dover cercare di “venderla” al resto dell’azienda, infatti il business e l’IT devono essere partner alla pari nella definizione della strategia cloud.

WHITEPAPER
Come abilitare elevati standard di sicurezza, crittografia e monitoraggio dei dati?
Datacenter
Datacenter Infrastructure Management

Non avere una strategia di uscita

Elaborare una strategia di uscita dai fornitori di Cloud è un compito difficile ed è per questo che molti leader decidono di non crearne neanche una. Tuttavia, una strategia di uscita è fondamentale per il successo della strategia cloud di un’organizzazione.

Combinare o confondere una strategia cloud con un piano d’implementazione cloud

Una strategia per l’utilizzo delle risorse cloud è diversa da un piano per l’implementazione dei servizi cloud, ed è la strategia cloud che deve venire prima di tutto. Un piano d’implementazione del cloud, invece, verrà dopo, mettendo in pratica la strategia definita.

Credere che sia troppo tardi per creare una strategia cloud

Non è mai troppo tardi per iniziare una strategia cloud. Secondo Meinardi, se le organizzazioni promuovono l’adozione del cloud senza una strategia, alla fine causeranno delle resistenze da parte di coloro che non sono allineati con i principi e i driver chiave della strategia. Di conseguenza, questa resistenza diminuirà l’adozione dei servizi cloud e potenzialmente comprometterà l’intero progetto.

Equiparare una strategia cloud all’idea di “Trasferire tutto nel cloud”

Molte organizzazioni credono che avere una strategia cloud implichi spostare tutto nel cloud. Secondo Meinardi, questo approccio impedisce a molti leader aziendali e IT di elaborare una strategia, perché pensano di essere costretti a utilizzare il cloud computing per ogni cosa. Le organizzazioni dovrebbero mantenere una mentalità aperta e collaborare con esperti di tecnologia non cloud, come ad esempio un enterprise architect, che possa apportare un ampio punto di vista nella definizione della strategia cloud.

Dire “La nostra strategia cloud è la nostra strategia per il data center”

Molte organizzazioni confondono la loro strategia cloud con quella del data center. Se da un lato le organizzazioni devono tenerle separate, dall’altro devono assicurarsi che siano allineate l’una con l’altra, perché ciò influisce sul ruolo che il cloud computing svolgerà nell’organizzazione.

Credere che un mandato esecutivo sia una strategia

Un altro errore comune delle organizzazioni è quello di adottare il cloud computing perché l’amministratore delegato, il Chief Information Officer (CIO) o il responsabile di un’unità aziendale ritengono che così si otterranno risparmi sui costi.

Gli analisti di Gartner raccomandano di considerare i mandati esecutivi come una sponsorizzazione per la creazione di una strategia cloud, non come la strategia stessa.  La strategia per il cloud deve anche mantenere il collegamento con il business, assicurando che le organizzazioni sappiano perché i carichi di lavoro si stanno spostando e quale sarà l’obiettivo.

Credere che avere un unico fornitore di cloud significhi avere una strategia di cloud

Probabilmente, nel corso del tempo, le organizzazioni utilizzeranno diversi servizi cloud. Poiché l’uso di questi servizi potrebbe diventare sempre più ampio e diversificato, i leader aziendali e IT dovrebbero elaborare una strategia ampia, che tenga conto di diversi tipi di scenari, servizi cloud, fornitori e ambienti non cloud.

Esternalizzare lo sviluppo della strategia cloud

Esternalizzare la strategia cloud di un’organizzazione può sembrare allettante, ma non si dovrebbe fare. Gli analisti di Gartner raccomandano invece che i leader aziendali e IT si rivolgano a terzi, anche al fornitore di cloud, solo per la sua implementazione. Questo, infatti, può essere un modo efficace dal punto di vista dei costi per acquisire le scarse competenze cloud di cui l’organizzazione ha bisogno.

L’affermazione “La nostra strategia è cloud first” è l’intera strategia cloud

Un approccio cloud-first significa che se qualcuno richiede un investimento, il posto predefinito dove collocare il nuovo asset è nelle risorse del pubblic cloud.

Per Meinardi, cloud-first non significa solo cloud. Se i leader aziendali e IT abbracciano il principio del cloud-first, la loro strategia deve definire le eccezioni alla scelta predefinita che le applicazioni e i dati potranno essere allocati altrove rispetto al cloud.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3