Cloud e Tlc, anche Oracle punta sull'India: alleanza con il colosso Bharti Airtel - CorCom

STRATEGIE

Cloud e Tlc, anche Oracle punta sull’India: alleanza con il colosso Bharti Airtel

La società ha stretto un’intesa con Nxtra, che gestisce i data center del principale operatore del Paese. L’obiettivo è ampliare l’accesso alla “nuvola” in uno dei mercati a più elevata crescita. Circa un milione i clienti business della telco asiatica

10 Nov 2021

Domenico Aliperto

Oracle ha stipulato un accordo di collaborazione con Nxtra, l’unità specializzata in data center del gruppo di telecomunicazioni indiano Bharti Airtel: l’obiettivo dichiarato è quello di ampliare l’accesso al cloud ai clienti di uno dei mercati che crescono più rapidamente. La partnership è anche destinata a impattare sull’assetto strategico dei player in campo sul fronte sul cloud nella regione: stando ad alcune indiscrezioni, la scorsa estate era stata Google (già azionista della concorrente Jio) ad aver manifestato interesse in Airtel, con l’intenzione di effettuare un corposo investimento per entrare nel capitale dell’operatore.

Airtel compete con l’impresa di telecomunicazioni Reliance Jio del magnate miliardario Mukesh Ambani, che ha stretto un’alleanza con Microsoft nel 2019 per costruire data center in tutta l’India. Quest’anno Jio ha collaborato con Google per potenziare le sue offerte aziendali e consumer in quanto prevede di lanciare servizi 5G.

I termini dell’intesa

Secondo quanto stabilito dall’accordo, l’espansione della regione Oracle Cloud Mumbai avverrà nel 2022. Nxtra gestisce la più grande rete di data center indiani, con dieci hyper data center e 120 edge data center, e prevede di investire l’equivalente di circa 760 milioni di dollari entro il 2025 per espandere la capacità delle strutture di tre volte, a oltre 400 Mw.

digital event, 20 gennaio
Gaia-X: a cosa serve un cloud europeo interoperabile e il ruolo degli ISV
Cloud
Trade

Più nello specifico, la partnership permetterà di integrare le attuali regioni cloud Oracle a Hyderabad e Mumbai, che già servono centinaia di clienti nel paese, nel settore pubblico e privato. La regione ampliata consentirà a più clienti di sfruttare l’infrastruttura cloud di prossima generazione di Oracle e la rete Airtel Business per innovare e accelerare la crescita del proprio business.

La partnership con Airtel Nxtra aiuterà Oracle a espandere la capacità della sua regione dell’India occidentale, ha confermato Garrett Ilg, Presidente di Oracle Japan e Asia Pacific parlando con Reuters, senza rivelare i dettagli della collaborazione con Airtel. Il manager ha sottolineato l’importanza di coinvolgere gruppi locali per “raggiungere la base di clienti molto più velocemente, con molta più fiducia e, soprattutto, con molti meno rischi”.

Un mercato potenziale da un milione di clienti

Per Oracle, la partnership rappresenta in effetti l’opportunità di vendere servizi cloud a oltre un milione di clienti aziendali indiani di Airtel. È anche l’occasione per entrare in contatto con decine di milioni di piccole imprese che desiderano utilizzare i servizi digitali in un mercato in cui Gartner prevede che la spesa per il cloud pubblico supererà i 12 miliardi di dollari entro il 2025.

L’accordo rafforza anche la spinta all’espansione del data center di Airtel, per la quale si è impegnata a investire più di 673 milioni di dollari, aiutando l’azienda ad aggiungere nuovi flussi di entrate e ad attirare i clienti aziendali che in genere offrono margini più elevati.

Ilg ha affermato che Oracle assumerà migliaia di dipendenti ogni anno nei prossimi anni, evidenziando l’attenzione che l’azienda di Austin sta ponendo sull’India.

Le opportunità di crescita

La domanda di Oracle Cloud Infrastructure (Oci) è in aumento. Abbiamo assistito a una crescita a tre cifre del business lo scorso anno con sempre più organizzazioni, di tutte le dimensioni, dalle principali banche e società di telecomunicazioni ai governi e agli unicorni, in Asia, che si rivolgono a Oci per gestire i loro carichi di lavoro mission-critical. Vogliamo aiutare i clienti a costruire una vera continuità aziendale e protezione dai disastri, aiutandoli a soddisfare i loro requisiti di residenza dei dati nel paese”, ha aggiunto Ilg. “La nostra partnership con Airtel è una pietra miliare e insieme possiamo davvero aiutare le aziende indiane ad accelerare la crescita e a dare impulso all’economia indiana”.

Oracle e Airtel istituiranno anche un Cloud Center of Excellence a Gurgaon con un team dedicato di specialisti di entrambe le organizzazioni. Questi esperti aiuteranno a modernizzare i carichi di lavoro interni di Airtel e consentiranno ai clienti di adottare il cloud e trarne il massimo vantaggio. Airtel e Oracle lavoreranno anche allo sviluppo congiunto di soluzioni Ip per supportare le aree di crescita tecnologica emergenti. Questi includono soluzioni multicloud, soluzioni per l’esperienza del cliente B2b, soluzioni di comunicazione unificata tra le altre.

Oracle investirà anche fino a 30 mila dollari nelle startup della città stato per aiutarle a migliorare le proprie capacità cloud, ha aggiunto Ilg. Oracle ha infine affermato che sta aprendo una regione cloud a Singapore che la aiuterà a offrire servizi cloud aziendali nel sud-est asiatico, un altro mercato chiave per l’azienda statunitense.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5