Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ENTERPRISE

Cloud, l’alleanza Apple-Ibm dà i suoi frutti

Prima tornata delle app per iOS. Sul piatto big data analytics e funzioni di sicurezza. Schiller (Apple): “Grande passo nel settore enterprise. Vedremo i modi innovativi in cui le aziende sapranno sfruttare i dispositivi iOS sul lavoro”

10 Dic 2014

Antonio Dini

Pochi mesi fa l’annuncio di una alleanza inedita: Apple e Ibm assieme per la mobilità e il cloud. Due aziende che erano considerate agli antipodi (il “Grande Fratello” dello spot “1984” di Apple nello stesso per il lancio del Macintosh era proprio Ibm) oggi sono alleate nel presentare soluzioni di mobilità per il settore enterprise. Il motivo è la penetrazione straordiaria di tablet e smartphone sia nel mercato consumer che in quello aziendale (l’era del Post-Pc descritta da Steve Jobs alcuni anni fa) e l’investimento che Ibm sta facendo nei servizi cloud e quindi delle app per sfruttare questo tipo di sistemi molto elastici in mobilità. Ecco dunque che arriva la prima ondata di prodotti software realizzati da Ibm con la dicitura “MobileFirst for iOS”. Si tratta di una nuova classe di app create per il business e servizi cloud di supporto che portano le capacità di analytics e big data di Ibm sugli iPhone e iPad degli utenti aziendali. Le soluzioni sono disponibili per i clienti business in settori quali banking, retail, assicurazioni, servizi finanziari e telecomunicazioni, nonché per amministrazioni pubbliche e compagnie aeree, grazie a una collaborazione senza precedenti fra Apple e Ibm. I clienti Ibm che annunciano oggi il proprio supporto per le soluzioni Ibm MobileFirst for iOS includono Citi, Air Canada, Sprint e Banorte.

«Quello che stiamo offrendo – dice Bridget van Kralingen, Vicepresidente senior di Ibm Global Business Services – risponde direttamente alla nuova necessità del business: tecnologie intelligenti in grado di creare nuovo valore proprio nel punto d’incontro fra big data e coinvolgimento individuale. La nostra collaborazione unisce l’esperienza nel settore e la posizione di primo piano di Ibm nell’enterprise computing alla leggendaria esperienza utente ed eccellenza nel design dei prodotti di Apple, per dare una marcia in più alle performance di una nuova generazione di professionisti aziendali».

Concentrandosi sulle opportunità e sulle priorità chiave nei vari settori, le app MobileFirst for iOS secondo Ibm portano l’enterprise mobility ad un livello più “profondo”, aiutando i dipendenti ad accedere al pieno potenziale dell’azienda indipendentemente da dove si svolgono le interazioni con i clienti, e a farlo in modo ancora più veloce, facile e sicuro.

«È un grande passo – dice Phil Schiller, vicepresidente senior per il marketing mondiale di Apple – per iPhone e iPad nel settore enterprise, e non vediamo l’ora di vedere in quali modi innovativi le aziende sapranno sfruttare i dispositivi iOS sul lavoro. Il mondo aziendale è diventato mobile: Apple e Ibm uniscono la migliore tecnologia al mondo e le soluzioni più intelligenti in ambito big data e analytics per aiutare le aziende a ridefinire il modo in cui lavorano».

Sviluppate esclusivamente per iPhone e iPad, le app MobileFirst for iOS sono distribuite da Ibm in quello che le due aziende definiscono un ambiente sicuro, integrano capacità di analytics e sono strettamente connesse ai processi aziendali chiave. Le app possono essere personalizzate per qualsiasi organizzazione e distribuite, gestite e aggiornate facilmente tramite i servizi cloud di Ibm dedicati specificamente ai dispositivi iOS, con sicurezza su dati, app e dispositivo. Questa prima suite di soluzioni MobileFirst for iOS è ora disponibile per diversi settori, e ulteriori app vengono progettate e sviluppate di continuo:

Ecco in breve la lista delle prime app rilasciate da Ibm, con la spiegazione dell’utilizzo di ciascuna.

Plan Flight (viaggi e trasporti) affronta la spesa principale di tutte le compagnie aeree, il carburante, consentendo ai piloti di consultare in anticipo i programmi e i piani di volo e le liste dell’equipaggio, di riferire al personale di terra eventuali problemi in volo e di prendere decisioni più informate in merito al carburante facoltativo.

Passenger+ (viaggi e trasporti) consente all’equipaggio di volo di offrire ai passeggeri un livello senza precedenti di servizi personalizzati direttamente in volo, come per esempio offerte speciali, cambi di prenotazione e informazioni sui bagagli.

Advise & Grow (banking e finanza) consente alle banche di stringere rapporti più stretti con le piccole imprese loro clienti, con l’autorizzazione sicura per l’accesso ai profili cliente e ad analisi competitive, l’elaborazione di informazioni derivate dagli analytics di supporto alla formulazione di suggerimenti personalizzati, e transazioni sicure e protette.

Trusted Advice (banking e finanza) permette ai consulenti di accedere e gestire il portafoglio clienti, avere una maggiore comprensione tramite efficaci analytics di tipo previsionale – il tutto stando a casa del cliente o in un bar piuttosto che nel proprio ufficio – mantenendo la totale capacità di verificare con sofisticati strumenti di modeling la validità dei consigli dati al cliente fino alla conclusione di transazioni sicure.

Retention (assicurazioni) consente agli agenti di accedere ai profili e allo storico dei clienti, incluso il punteggio di ritenzione del rischio basato sugli analytics, di ricevere anche avvisi smart, promemoria e raccomandazioni sui migliori passi successivi da intraprendere, e la possibilità di condurre in modo più agevole le transazioni chiave, come la raccolta di firme elettroniche e la riscossione dei premi.

Case Advice (Amministrazione pubblica) affronta la problematica del carico di lavoro e del supporto per gli assistenti sociali che devono prendere decisioni critiche, valutando una singola famiglia o situazione alla volta, quando operano fuori sede. La soluzione definisce le priorità dei casi sulla base di dati e informazioni basati su analytics in tempo reale, e valuta i rischi basandosi sull’analisi previsionale.

Incident Aware (Amministrazione pubblica) trasforma l’iPhone in uno strumento essenziale per la prevenzione della criminalità, offrendo ai funzionari incaricati dell’applicazione della legge l’accesso in tempo reale a mappe e feed video dei luoghi dove si sono verificati gli eventi, e informazioni sullo stato delle vittime, sul rischio di aggravamento e sullo storico del crimine; offre inoltre una migliorata capacità di chiamare rinforzi e servizi di supporto.

Sales Assist (retail) consente ai venditori di accedere ai profili cliente, proporre suggerimenti basati sui precedenti acquisti e sulle scelte attuali, verificare l’inventario, individuare la posizione degli articoli in negozio e spedire fuori gli articoli.

Pick & Pack (retail) unisce tecnologia basata sulla proximity e sistemi di inventario back-end per un’evasione degli ordini innovativa.

Expert Tech (telecomunicazioni) sfrutta le funzioni native di iOS come FaceTime per offrire un facile accesso alle competenze e ai servizi di localizzazione per l’ottimizzazione dei tragitti, al fine di offrire un servizio on-site superiore, una risoluzione dei problemi più efficace, una produttività maggiore e una migliore soddisfazione dei clienti.

A complemento delle app Ibm MobileFirst for iOS la collaborazione fra Apple e Ibm offre ai clienti business ulteriori livelli di funzionalità integrate per l’enterprise mobility, fra cui:

Piattaforma mobile e integrazione enterprise — sfrutta le competenze nei servizi di consulenza a livello globale di Ibm, la progettazione dell’esperienza client e l’integrazione di sistemi enterprise, dagli analytics, flussi di lavoro e archiviazione cloud, alla gestione, sicurezza e integrazione su larga scala dei dispositivi. Questa gestione mobile migliorata include un catalogo privato di app, servizi per la sicurezza dei dati e delle transazioni, e una suite per la produttività per tutte le soluzioni MobileFirst for iOS. In aggiunta alle soluzioni software interna, tutti questi servizi saranno disponibili su Bluemix, la piattaforma di sviluppo Ibm su Ibm Cloud Marketplace.

Fornitura, attivazione e gestione — Gestione semplificata end-to-end di approvvigionamento, distribuzione e ciclo di vita, in base alle dimensioni dell’organizzazione; soluzioni cloud per la sicurezza enterprise, la gestione dei dispositivi e l’integrazione di dati e processi. Le opzioni e i servizi di leasing di Ibm Global Financing consentono inoltre alle aziende di mantenere il passo con i dispositivi più recenti.

AppleCare for Enterprise — Per offrire ai reparti IT e agli utenti finali un’assistenza 24/7 sui propri dispositivi, gestita dall’eccellente gruppo di supporto clienti Apple, con un servizio on-site fornito da Ibm.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
apple
C
Citi
I
ibm
S
sprint

Articolo 1 di 5