Cloud, la Rai in Gaia-X: “Nuove opportunità di sviluppo industriale” - CorCom

IL PIANO

Cloud, la Rai in Gaia-X: “Nuove opportunità di sviluppo industriale”

La presenza nella governance dell’iniziativa è ritenuta essenziale per l’introduzione di importanti requisiti legati alla gestione di applicazioni anche finalizzate all’efficacia della distribuzione dei contenuti audio-video in modalità live & video on demand. Il 14 dicembre a Telco per l’Italia Francesco Bonfiglio, Chief Executive Officer Gaia-X Aisbl

10 Nov 2021

Mi Fio

Rafforzare il proprio posizionamento nei nuovi media come servizio pubblico e garantire l’identificazione e l’introduzione di importanti requisiti legati alla gestione di applicazioni tipiche dell’ambiente radiotelevisivo, anche finalizzate all’efficacia della distribuzione dei contenuti audio-video di servizio pubblico in modalità live & video on demand. Questi gli obiettivi della Rai nella partita del cloud europeo Gaia-X.

La Tv di Stato ha deciso di aderire all’iniziativa per una “trasformazione digitale oltre i confini nazionali”, si legge in una nota. Il progetto – lanciato nell’ottobre 2019 dal ministero dell’Economia tedesco – conta già oltre 850 membri e 450 organizzazioni fra operatori internazionali specializzati nella fornitura di servizi cloud e organizzazioni no-profit e accademiche interessate allo sviluppo delle reti cloud. “Rai si apre a nuove prospettive di sviluppo industriale anche attraverso sinergie e scelte tecnologiche evolutive secondo principi europei condivisi”, si legge sempre nella nota della Rai.

Telco per l’Italia, riflettori sulla sfida cloud

Appuntamento il 14 dicembre alle 11

Per l’agenda e l’iscrizione cliccare qui

Il cloud è un capitolo fondamentale nella strategia italiana legata al Pnrr. Banda ultralarga fissa e mobile, data center ultra-performanti, tecnologie e applicativi di nuova generazione sono i pilastri portanti della sfida del Governo Draghi. La partita riguarderà e coinvolgerà tutto il tessuto economico: dalle grandi industrie alle Pmi passando anche e soprattutto dalla Pubblica amministrazione su cui sono puntati i riflettori con l’obiettivo di spingere la digital transformation in chiave di erogazione di servizi innovativi, maggior efficienza e maggior competitività del Paese. In campo le risorse del Pnrr ma la vera leva è rappresentata dagli investimenti privati, quelli degli operatori di telecomunicazioni in sinergia con le big tech e le aziende dell’IT.

Come fare ad accelerare la roadmap? Quali le priorità? Quali le criticità sul cammino? Quali le soluzioni tecnologiche più promettenti?

Ne discutiamo a Telco per l’Italia, il 14 dicembre 2021, insieme con i rappresentanti delle istituzioni e dell’industry. Fra i relatori Francesco Bonfiglio, Chief Executive Officer Gaia-X Aisbl che farà il punto sulla strategia europea e il ruolo dell’Italia.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

F
Francesco Bonfiglio

Approfondimenti

C
Cloud
G
Gaia-X
T
telco per l'italia 2021

Articolo 1 di 5