STRATEGIE

Cloud, Microsoft blinda i dati dei clienti: via all’Eu Data Boundary

Partirà dal 1° gennaio 2023 la graduale release della soluzione che consentirà a aziende e PA di mantenere le informazioni entro i confini dell’Unione europea e dell’Efta. Al centro i servizi Microsoft 365, Azure, Power Platform e Dynamics 365

Pubblicato il 16 Dic 2022

cloud

Dati dei clienti al sicuro entro i confini dell’Unione europea e dell’Efta (l’associazione europea di libero scambio). E’ l’obiettivo dell’EU Data Boundary che Microsoft annuncia rilascerà a partire dal 1° gennaio 2023 per le organizzazioni e pubbliche amministrazioni clienti.

Cos’è l’EU Data Boundary

Si tratta di una soluzione di data residency che offrirà ai clienti Microsoft la possibilità di processare e archiviare i dati dei propri clienti all’interno dell’UE per i servizi Microsoft 365, Azure, Power Platform e Dynamics 365. Con questa release Microsoft, si legge in una nota, “conferma il proprio impegno in materia di archiviazione ed elaborazione a livello locale, riducendo notevolmente i flussi di dati fuori dall’Europa attraverso lo sviluppo di soluzioni di data residency proprietarie”.

WHITEPAPER
Dal FinOps al DevSecOps: governa il cloud correttamente tenendo sotto controllo i costi
Cloud
Software

Le fasi del progetto

Nelle prossime fasi dell’EU Data Boundary, Microsoft espanderà la soluzione per includere l’archiviazione e l’elaborazione di ulteriori categorie di dati personali, inclusi i dati forniti quando si riceve supporto tecnico.

I servizi cloud di Microsoft sono già conformi o superano i requisiti dell’UE e l’EU Data Boundary consentirà inoltre ai clienti del settore pubblico e commerciale elaborare e archiviare i propri dati all’interno della regione. Inoltre, con l’implementazione dell’EU Data Boundary, Microsoft pubblicherà una nuova documentazione sul flusso di dati nella nuova pagina Web “EU Data Boundary Trust Center” per fornire informazioni trasparenti sui dati per i clienti i cui servizi saranno inclusi nel limite.

Nuovi livelli di documentazione sulla trasparenza

EU Data Boundary è una soluzione di residenza dei dati leader del settore. Sulla base del feedback e delle informazioni approfondite dei clienti, nonché delle conoscenze acquisite nell’ultimo anno di sviluppo del confine, Microsoft, si legge nella nota, “ha modificato la tempistica per la localizzazione di ulteriori categorie di dati personali e dei dati forniti quando si riceve supporto tecnico”.

Nell’ambito della prima fase dell’implementazione di EU Data Boundary a partire dal 1° gennaio 2023, Microsoft pubblicherà una documentazione dettagliata sugli impegni relativi ai limiti. La documentazione sulla trasparenza sarà pubblicata inizialmente in inglese e sarà resa disponibile anche in altre lingue.

La documentazione verrà aggiornata continuamente man mano che Microsoft implementa fasi aggiuntive del limite dati UE e includerà dettagli sui servizi che potrebbero continuare a richiedere trasferimenti limitati di dati dei clienti al di fuori dell’UE per mantenere la sicurezza e l’affidabilità del servizio.

Questi trasferimenti limitati di dati assicurano che i clienti dell’UE continuino a ricevere tutti i vantaggi del cloud computing globale hyperscale, godendo al contempo di funzionalità di gestione dei dati leader del settore.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

M
Microsoft

Approfondimenti

D
dati
P
pa

Articolo 1 di 4