INNOVAZIONE

Competenze digitali, Huawei aderisce al Patto della Ue

La compagnia cinese partecipa all’iniziativa della Commissione che mira alla diffusione e allo sviluppo delle e-skill nei giovani e all’aggiornamento dei professionisti. E annuncia la nona edizione del programma di training “Seeds for the Future”

28 Lug 2022

Lorenzo Forlani

ict, digital2

Huawei ha annunciato l’apertura del bando di iscrizione alla nona edizione di ‘Seeds for the Future’, il programma annuale di training interamente organizzato e finanziato dall’azienda, con l’obiettivo di promuovere il merito e l’eccellenza tra i giovani del settore Ict, focalizzandosi non solo sugli aspetti formativi ma anche sull’applicazione concreta, nel mondo industriale, di tecnologie quali 5G, Cloud e AI.

Seeds for the Future’ si inserisce nell’ambito dell’adesione all’iniziativa Patto per le competenze della Commissione Europea, e rappresenta il principale programma Csr a livello globale di Huawei, oltre a rientrare nella vasta gamma di iniziative che l’azienda ha messo in campo per promuovere il talento, tra cui borse di studio, competizioni tech e hackathon, programmi di skilling e reskilling, academy dedicate alle donne che desiderano sviluppare una carriera nel mondo della tecnologia. Dal 2008 Huawei ha infatti investito oltre 130 milioni di euro, a beneficio di oltre 1,54 milioni di persone provenienti da oltre 150 Paesi, con un ulteriore investimento di 35 milioni di euro annunciato nel 2021 per sostenere lo sviluppo dei talenti europei nel settore Ict nei prossimi cinque anni.

Il Patto per le competenze

Il Patto per le Competenze della Commissione Europea è una piattaforma funzionale allo sviluppo delle competenze digitali. Tutte le parti interessate che aderiscono al Patto sono invitate dalla Commissione Europea a intraprendere iniziative finalizzate alla diffusione e allo sviluppo delle competenze digitali nei giovani e all’aggiornamento delle competenze dei professionisti per realizzare le ambizioni delle transizione verde e della transizione digitale, nonché delle strategie dell’Unione Europea rivolte ad aziende e Pmi.

WHITEPAPER
Intelligent Enterprise: come usare i dati e l’AI per creare la CX perfetta e omnicanale
Competenze Digitali

Inoltre, per la prima volta dal lancio del programma in Italia, il bando quest’anno si rivolge a studenti provenienti da una lista più ampia di facoltà universitarie, partendo dalla consapevolezza della crescente pervasività della tecnologia in ogni ambito e settore industriale e della domanda crescente di una varietà di nuove competenze. Pertanto, alle classiche facoltà di Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Informatica e Ingegneria Elettronica, si sono aggiunte, per citarne alcune, Digital Engineering, Economia Digitale e dell’Innovazione, Ingegneria Gestionale, Data Science & Business Analytics, Informatica Giuridica, Scienze e Tecnologia, Sicurezza dei Sistemi e delle Reti Informatiche, Artificial Intelligence e altre facoltà che offrono percorsi di studio in ambito ICT o in altri ambiti direttamente o indirettamente legati al mondo della tecnologia e dell’innovazione.

Le offerte del training

Ai selezionati, il training online offrirà l’opportunità di partecipare a un ampio catalogo di corsi su temi quali 5G, AI, machine learning e deep learning, Cloud Computing, Digital Transformation, Internet of Things, Cybersecurity, Smart Home, Intelligent City, HMS, tecnologia dei semiconduttori, leadership strategica, consapevolezza culturale e tecnologia per la sostenibilità. Inoltre, gli studenti avranno occasione di conoscere meglio Huawei e il contesto in cui nasce e si sviluppa, attraverso tour virtuali dei centri di eccellenza di Huawei in Cina oltre che di alcuni dei principali luoghi della Cina antica e moderna.

Siamo lieti di aver aderito al Patto per le competenze. L’impegno di Huawei nei confronti dei giovani talenti è radicato nel Dna della nostra azienda e si concretizza nei numerosi programmi di Csr in cui li coinvolgiamo, a partire proprio da Seeds for the Future, al quale negli anni si sono aggiunti Ict Academy, Smart Bus, Tech Arena e la European Academy for Female Leadership in the Digital Age. Siamo orgogliosi di sostenere l’alfabetizzazione digitale e lo sviluppo delle competenze di persone di tutte le età e generi in Europa e speriamo di continuare a farlo, insieme ai nostri partner europei, attraverso questo Patto”, ha dichiarato Tony Jin, Rappresentante Huawei presso le Istituzioni dell’Ue.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5