Ecco Connections 5, nuovo social software in cloud - CorCom

Ecco Connections 5, nuovo social software in cloud

22 Lug 2014

Ibm ha presentato un nuovo social software in cloud e on premises per aiutare i clienti a migliorare la collaborazione e la condivisione di informazioni con stakeholder chiave, all’interno e all’esterno delle organizzazioni. L’ultima versione della piattaforma Ibm Connections leader di mercato offre una suite aperta e pienamente integrata di strumenti di collaborazione social e in tempo reale, analytics e gestione dei contenuti, tutti disponibili in totale sicurezza su qualsiasi schermo o dispositivo.

Classificata da Idc come leader di mercato (worlwide market share leader) nell’enterprise social software a livello mondiale, Ibm Connections aiuta le organizzazioni a favorire la collaborazione e ad approfondire l’interazione con clienti, dipendenti, partner e altri interlocutori esterni. La necessità di approfondire le interazioni è ormai una delle priorità del top management: la recente indagine di Ibm su 4.200 dirigenti di vertice (C-suite leaders) ha rilevato che il 90 percento degli intervistati prevede di aumentare la collaborazione attraverso i canali sia social che digitali. La sfida per molti è di condividere le informazioni giuste, provenienti dagli esperti giusti, per affrontare rapidamente le opportunità di business emergenti secondo modalità sicure.

Ibm Connections 5 è ora disponibile su Ibm Cloud Marketplace, rendendo sempre più facile e veloce per i clienti implementare una piattaforma di collaborazione end-to-end. Ibm Connections 5 estende la leadership dell’azienda alle tecnologie social e cloud – con più di 100 soluzioni Software-as-Service (SaaS) oggi disponibili – per aiutare le organizzazioni a personalizzare e condividere contenuti rilevanti, tra gli utenti interni ed esterni, attraverso semplici strumenti di condivisione di file e collaborazione social integrata. La piattaforma può essere implementata rapidamente on premises, attraverso il cloud o in un ambiente ibrido, consentendo a team di progetti globali eterogenei di connettersi e collaborare in tempo reale su attività urgenti.

Le funzionalità di sincronizzazione file e condivisione documenti di classe enterprise assicurano che tutti i membri del team e gli esperti abbiano accesso ai file più aggiornati, indipendentemente dalla modalità, dal momento e dal luogo di accesso. Grazie a queste nuove funzionalità ibride, le aziende possono incorporare collaborazione, analytics e contenuti all’interno dei processi di business esistenti, accessibili da qualsiasi dispositivo o applicazione aziendale – mobile, web e desktop – per la massima facilità di interazione in qualunque momento e in qualunque luogo.

“Quando i dipendenti di un’azienda non sono in costante contatto tra loro l’intera organizzazione subisce una perdita di produttività, efficienza e innovazione”, spiega Jeff Schick, Vice President of Social Software, Ibm. Data la natura aperta dell’attuale ambiente di business, le organizzazioni puntano a realizzare nuovi sistemi di interazione incentrati sulle persone. La possibilità di inserire nella conversazione gli stakeholder chiave interni ed esterni può favorire un modo di lavorare più collaborativo, reattivo e autentico e promuovere maggior coinvolgimento”.

Migliaia di aziende si affidano alla piattaforma leader di settore Connections di Ibm, tra queste Superior Group, importante fornitore di soluzioni per la gestione del personale e outsourcing in tutto il mondo. Nell’ambito di una revisione strategica del brand, i dirigenti di Superior Group hanno scoperto che i dipendenti a livello mondiale avvertivano una mancanza di contatto con la sede centrale, con gli uffici regionali e con i loro colleghi. I dirigenti sapevano di dover andare alla radice del problema: una intranet che aveva ormai esaurito la sua utilità e una mancanza di strumenti di comunicazione efficaci. Oggi Superior Group utilizza Ibm Connections per favorire il coinvolgimento dei dipendenti e aumentare la produttività. I dipendenti hanno adottato strumenti social, quali condivisione di file, community, blog e wiki e, di conseguenza, hanno ridotto il volume di e-mail del 20 percento. I dipendenti di Superior Group possono ora comunicare meglio, accelerare la collaborazione e intervenire rapidamente su nuove opportunità di business da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento.

“Le idee eccellenti possono arrivare da ogni angolo dell’organizzazione allargata, per questo avevamo bisogno di un modo sicuro per aprire la nostra organizzazione alle conversazioni e facilitare le interazioni dei dipendenti, sia all’ interno sia con i nostri stakeholder chiave interni ed esterni”, commenta Tom DeClerck, Cio, Superior Group. “Ibm Connections offre una piattaforma aperta, agile e personalizzabile con funzionalità di collaborazione, analytics e gestione dei contenuti pienamente integrate. Questo ci ha permesso di portare le persone al centro dell’attenzione della nostra azienda, per motivarle e metterle nelle condizioni di fornire esperienze eccezionali ai nostri clienti”.

Nel mese di gennaio, Ibm ha annunciato l’intenzione di riunire le sue funzionalità di posta, collaborazione social, chat, meeting, produttività d’ufficio e contenuti via cloud e in locale – incluso il nuovo streaming video ad alta definizione previsto per la fine del 2014 – sotto un unico brand Ibm Connections. La combinazione di queste funzionalità, così come la sua architettura e Api aperte, ha permesso a Isv (Independent Software Vendor) di punta, come HootSuite, di sviluppare centinaia di nuove social app costruite sulla piattaforma Ibm Connections.

Il settantacinque percento delle società Fortune 100 utilizza oggi l’enterprise social software di Ibm per trasformare il modo di connettersi, collaborare e lavorare. In aprile, Ibm è stata nominata da Idc leader di mercato mondiale nell’enterprise social software per il quinto anno consecutivo. Inoltre, Forrester Research ha di recente nominato Ibm leader nel rapporto The Forrester Wave: Enterprise Social Platforms, del secondo trimestre 2014.

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Cloud
I
ibm
M
marketplace