Ericsson punta sui M&A tra Tlc-media per rilanciare il business - CorCom

STRATEGIE

Ericsson punta sui M&A tra Tlc-media per rilanciare il business

Il top manager svedese Per Borgklint: “Accordi in stile At&t-Time Warner metteranno il turbo alla divisione media di Ericsson”

23 Dic 2016

Patrizia Licata

L’intensificarsi dell’attività di M&A tra aziende delle telecomunicazioni e aziende dei media apre interessanti opportunità per Ericsson: a dirlo è Per Borgklint, capo della media unit del colosso svedese del networking. Il gruppo ha registrato negli ultimi trimestri un calo delle vendite e del margine operativo e sta cercando di ovviare mettendo in atto un severo piano di efficientamento dei costi, mentre continua a investire nel suo futuro, in particolare con i trial sul 5G; tuttavia il business di Ericsson potrebbe anche trarre vantaggi diretti da accordi simili a quello stretto negli Stati Uniti tra At&t e Time Warner (in attesa ancora del via libera del regolatore), dice Borgklint.

Ericsson si è mostrata ottimista sull’impatto che l’M&A tra aziende dei settori telecom e media potrà avere sulla sua attività fin dal primo annuncio del deal tra At&t e Time Warner. A novembre, durante il Capital Markets Day dell’aziende svedese, il Ceo pro tempore Jan Frykhammar ha indicato che questo genere di accordi conferma la validità della strategia Ericsson basata su tecnologie e sistemi che abilitano un efficiente trasporto del crescente traffico video sulle reti degli operatori di telecomunicazione.

WHITEPAPER
Research Report: scopri qual è il ruolo del Cloud per le aziende italiane
Cloud
Cloud storage

Ad aprile, prima che il Ceo Hans Vestberg lasciasse il posto, Ericsson aveva confermato che la sua divisione media è strategica e rappresenta una delle aree da cui si aspetta di crescere nei prossimo futuro, anche se non genera utili e ha speso più di 1,1 miliardi di dollari in acquisizioni negli scorsi 10 anni. Ora, però, osserva Per Borgklint, l’industria telecom e media sta rapidamente andando verso un maggior numero di accordi in stile At&t-Time Warner, perché gli operatori Tlc hanno bisogno di contenuti e le aziende dei media di nuovi canali per raggiungere i clienti, ed Ericsson è ben posizionata per servire le esigenze di questi mercati. Anzi, Ericsson già annovera tra i suoi clienti sia At&t che alcuni dei maggiori broadcaster mondiali come Bbc, Fox ed Hbo e la divisione media del colosso svedese pensa di poter raggiungere finalmente il break even nella seconda metà del 2017, grazie anche alla richiesta di nuove soluzioni cloud basate su Internet.