Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PARTNERSHIP

Gli analytics viaggiano in cloud: Italtel spinge sui servizi innovativi

Siglata una partnership con la stratup Habble per offrire a telco e grandi aziende una piattaforma di analisi dei dati che fa leva su un algoritmo “intelligente” in grado di abbattere i tempi di “indagine” ed elaborazione dell’80%. Martino: “Contribuiamo al successo del business delle imprese”

05 Set 2018

Mila Fiordalisi

Condirettore

Monitorare e ottimizzare in tempo reale le comunicazioni aziendali con algoritmi di analytics evoluti. Il tutto attraverso il cloud.

Italtel spinge l’acceleratore sui servizi ad alto valore aggiunto e annuncia una partnership con la startup Habble, che consentirà di offrire agli operatori di telecomunicazioni ma anche alle grandi aziende l’accesso ad una piattaforma evoluta in grado di ottimizzare e migliorare la customer experience dei clienti finali facendo leva sull’open innovation.

“Crediamo che la soluzione Habble, già oggi integrabile con le nostre tecnologie proprietarie, possa migliorare l’efficienza operativa, contribuire al successo del business delle imprese ed offrire ai Service Provider l’opportunità di migliorare la customer satisfaction dei loro clienti”, sottolinea Daniela Martino, Head of Marketing & Management Telco&Media Product/Solution Unit di Italtel. E l’accordo, puntualizza la manager “ci permette di consolidare ed ampliare anche a livello internazionale l’offerta di soluzioni cloud based innovative rivolte ai mercati Telco e Large Enterprise”.

In dettaglio l’innovativa piattaforma consentirà ai carrier – promette l’azienda- di creare valore in base alla maggior visibilità delle esigenze specifiche dei clienti ottenuta attraverso la raccolta e l’analisi dei dati di traffico da rete fissa e mobile. Si potranno costruire nuovi bundle di servizi per i clienti business personalizzabili dagli IT manager sulla base di specifiche esigenze e policy aziendali. E sarà possibile monitorare e prevenire picchi anomali di traffico e i relativi costi, per esempio in caso di roaming, e anticipare o prevenire eventuali reclami e/o contenziosi con una conseguente riduzione dei costi legati alle attività di customer care.

Riguardo alle aziende potranno sfruttare i vantaggi della soluzione cloud based per migliorare la gestione e il controllo delle comunicazioni tra l’azienda e il mondo esterno. Il controllo centralizzato dei dati abilita funzionalità di analytics e rendicontazione personalizzabili con una possibile riduzione fino all’80% del tempo impiegato per la gestione e l’analisi dei dati, evidenzia la società. Attraverso un sistema di configurazione la soluzione permette di impostare alert per verificare il corretto funzionamento ed utilizzo dei telefoni aziendali.

“Siamo molto soddisfatti di aver formalizzato la partnership con Italtel per noi interlocutore autorevole che ci qualifica nei confronti dei carrier telco, ai quali sappiamo di portare valore in termini di innovazione delle loro infrastrutture attraverso la nostra tecnologia. I carrier telco costituiscono per noi un veicolo importante sui clienti indiretti che spesso richiedono espressamente la possibilità di accedere alla nostra piattaforma direttamente dal proprio fornitore di telecomunicazioni”, commenta Antonio De Luca, ceo e founder di Habble, che tra l’altro è inserita nel programma di “gellificazione” di Gellify, la piattaforma B2B che mette in connessione startup, investitori e aziende per accelerare l’evoluzione delle imprese in chiave digitale.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5