Il 2014 chiude con il fatturato a +32% - CorCom

Il 2014 chiude con il fatturato a +32%

27 Feb 2015

Fatturato fiscale a +32%, con il mercato nordamericano che raddoppia il propio giro d’affari rispetto al 2013. Sonoi i risultati annuali certificati per il 2014 pubblicati da Easyvista. La società di soluzioni di gestione di servizi per aziende di dimensione media e grande sottolinea come il fatturato del gruppo in sottoscrizioni del servizio in modalità SaaS è aumentata del 46%, principalmente tramite nuovi clienti.

“Questi risultati riflettono il buon momento che sta vivendo la compagnia – afferma il Coo Jamal Labed – guidato dai nostri investimenti in una infrastruttura cloud che i clienti richiedono e l’impegno di EasyVista nello sviluppare e consegnare prodotti innovativi, mettendo a disposizione dell’utente finale un’interfaccia più semplice basata in una esperienza di ‘App Store’, che è sempre più necessaria negli ambienti corporativi attuali”.

“La Gestione di Servizi si sta espandendo nell’azienda, contemporaneamente le tecnologie informatiche sono sempre meno centralizzate e piú consumerizzate – sottolinea Dennis Callaghan, analista senior in 451 Research – La strategia e i prodotti di EasyVista sono in línea con queste tendenze e i suoi risultati nel 2014 riflettono ciò”.

Grazie al continuo apprezzamento che continua ad avere l’offerta SaaS, affermano dalla società, EasyVista ha continuato ad aumentare la sua quota di mercato e potenziare la sua crescita in Europa. Nella regione del Sud Europa, la crescita degli introiti è stata del 20% registrando 33 clienti nuovi.

“Stiamo notando una crescita nel numero di progetti in soluzioni Itsm in tutti i mercati nei quali operiamo – commenta Eduardo Martínez, direttore generale di EasyVista per il Sud Europa e, più concretamente in Italia, stiamo vedendo un gran interesse nell’abordare iniziative che dimostrino il valore della IT verso i suoi utenti e gli affari, come i Negozi di Servizi Corporativi. Inoltre nel Sud Europa abbiamo raggiunto i nostri migliori risultati storici tanto in ricavi quanto in guadagni”.

l backlog di SaaS, quindi i ricavi in attesa di riconoscimento, sta crescendo con un tasso aprossimato del 33%, “il che permette a EasyVista – si legge in un comunicato dell’azienda – di prevedere un buon tasso di crescita nel 2015. Il Gruppo continuerà a controllare i suoi costi e ad investire in nuovi mercati, con un ritmo comparabile al 2014. Grazie ad un continuo miglioramento dell’efficienza operativa, guidata anche dal modello di business intrapreso in modalità SaaS, il gruppo Easyvista si attende una crescita costante ed un’accelerazione nella vendita agli account di medie-grandi dimensioni nei prossimi esercizi fiscali”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

4
451 Research
E
easyvista
J
Jamal Labed