Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Il cloud di Amazon sfida Microsoft in Africa: maxi-hub a Città del Capo

Il colosso americano punta alla leadership: via al progetto “green field” su big data, machine learning e cloud computing. Offerte ad hoc per le startup. Allo studio la realizzazione di un datacenter

25 Lug 2018

Patrizia Licata

giornalista

Amazon.com si espande in Sud Africa con un nuovo maxi ufficio nel nascente polo hitech di Città del Capo, pronta a conquistarsi la leadership nei servizi cloud a scapito degli altri grandi player a stelle e strisce: Microsoft e Google.

Secondo quanto riporta Reuters, Amazon ha preso in affitto un intero edificio di otto piani in via di completamento nel tech hub della città sudafricana e ha pubblicato una serie di annunci con cui cerca personale per il nuovo ufficio. Tra le figure cercate c’è uno sviluppatore software che il colosso americano afferma di voler inserire in un team per un “progetto green field” che tocca i campi del machine learning, dell’analisi dei big data e del cloud computing.

Amazon Web Services (AWS) è già la numero uno mondiale del cloud computing con uno share del 32%, contro il 16% della rivale più vicina, Microsoft, che, tuttavia, cresce a ritmi più rapidi, secondo la società di ricerche Canalys. Microsoft sta inoltre completando due datacenter in Sud Africa (a Città del Capo e a Johannesburg), per servire al meglio i clienti locali. Gli altri player del cloud hanno quote più piccole, ma premono per espandersi a scapito delle leader rosicchiando fette più grandi di una torta che varrà, secondo Canalys, 155 miliardi di dollari nel 2020.

Per rafforzare il suo posizionamento rispetto a Microsoft Amazon potrebbe decidere a sua volta di costruire in Sud Africa dei datacenter. A Città del Capo e Johannesburg il gruppo di Jeff Bezos ha già delle location Edge, infrastrutture per potenziare la velocità di trasmissione dai data center Amazon collocati fuori dall’Africa. A Città del Capo Amazon aveva finora solo un centro tecnico, dove gestisce anche attività di supporto clienti.

Per attrarre nuovi clienti a scapito delle rivali Amazon sta inoltre offrendo alle start-up locali trial gratuiti del suo servizio cloud: alcune imprese hanno già effettuato la migrazione ad AWS da altri provider come Google.

Città del Capo impiega circa 35.000 persone nel settore hitech ed è raggiunta dalle connessioni in fibra ottica. L’espansione di Amazon nel polo hitech della città sudafricana è il segnale dell’intensificarsi della competizione nel segmento dei servizi cloud e della crescita continua della domanda di potere computazionale che spingono alla creazione di nuovi datacenter in varie sedi globali, il più possibile vicino ai clienti finali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
amazon
A
Aws
C
Cloud
M
Microsoft

Articolo 1 di 5