Luciani (Eustema): "Abbiamo l'innovazione nel Dna" - CorCom

L'INTERVISTA

Luciani (Eustema): “Abbiamo l’innovazione nel Dna”

In vista dei 25 anni dalla nascita dell’azienda, l’Ad annuncia le strategie future: “Rafforzeremo la nostra attività di advisory per sostenere i clienti nell’adozione di soluzioni cloud”

29 Nov 2013

E.L.

“Un’offerta tecnologica in continua evoluzione e sempre più ricca, una nuova immagine web per raccontarla ancora più efficacemente e la conferma dell’impegno in ricerca e sviluppo”. Alla vigilia di un compleanno importante, è questa l’immagine scelta da Enrico Luciani per descrivere Eustema. L’azienda, fondata per conto di Olivetti dal manager toscano 25 anni fa e da allora sempre sotto la sua guida, ha progressivamente ampliato il proprio raggio di azione: nata come system integrator ha puntato sull’innovazione per affermarsi come azienda di ingegneria del software, riuscendo a navigare in un mare le cui acque sono abitualmente battute da veri e propri colossi.
“Fa parte del nostro Dna cercare di anticipare i trend del mercato per rendere la nostra offerta sempre più competitiva – afferma Luciani -. Tale approccio, che in passato garantiva un vantaggio, oggi rappresenta probabilmente l’unica possibilità per resistere in un mercato strutturalmente in crisi e quindi sempre più appetito anche dai big del settore”.
Quali sono i settori tecnologici sui quali, secondo lei, si giocherà la partita nel breve periodo?
Nel breve sicuramente il Cloud. Dopo un avvio incerto, e una certa confusione, questa tecnologia si sta dimostrando capace di suscitare interesse e forti aspettative sia nel mondo dell’impresa sia tra i principali attori della Pubblica Amministrazione. L’avere a disposizione strumenti e informazioni necessarie allo svolgimento del proprio lavoro, a prescindere da uno spazio fisico, rappresenta un paradigma di flessibilità ed efficienza che non può più passare inosservato.
In termini concreti quali benefici è lecito aspettarsi dall’adozione di questa tecnologia?
A livello finanziario il Cloud consente notevoli economie di scala grazie alla virtualizzazione di risorse hardware e software, con grande utilità anche in termini di risparmio energetico. I benefici di carattere tecnologico e di business riguardano invece la capacità dell’infrastruttura di adattarsi ad esigenze diverse, una diminuzione del Time-to-Market per nuovi prodotti e servizi e la possibilità di erogarli su canali differenti.
Quali sono i vostri prossimi passi?
Eustema è consapevole che per sfruttare appieno le potenzialità offerte dalla tecnologia Cloud è necessario saper governare e gestire processi complessi strutturati e modulati anche in ottica di evoluzioni future. In tale contesto si inserisce la nostra attività di advisory, finalizzata a collaborare con il cliente nella scelta di soluzioni di Infrastracture as a Service e Platform as a Service ottimali. Il paradigma del Software as a Service in modalità Cloud, invece, ci vede impegnati direttamente anche nello sviluppo applicativo. Stiamo anche definendo un’offerta per la virtualizzazione di servizi rivolti a imprese, cittadini e pubblica amministrazione insieme ad alcuni operatori leader di mercato.