REPORT

M-health in ascesa, nel 2020 mercato da 25 miliardi di euro

Rapporto Berg Insight: le soluzioni per il monitoraggio sanitario remoto muovono un fatturato di 6 miliardi di euro e crescono a un tasso del 32% annuo grazie a nuovi metodi di pagamento, piattaforme cloud e consumerizzazione di device e app

09 Dic 2015

Patrizia Licata

Il monitoraggio remoto dei pazienti attraverso dispositivi e applicazioni mobili e piattaforme cloud muove un mercato che vale 6,2 miliardi di euro nel 2015; si tratta di un segmento in forte crescita che si avvia a rappresentare una soluzione standard per l’erogazione dei servizi di assistenza sanitaria, secondo l’ultimo studio di Berg Insight.

Le revenue sono calcolate unendo il fatturato generato da dispositivi per il monitoraggio medico, soluzioni di connettività per l’m-health, piattaforme per l’erogazione di assistenza sanitaria e programmi di healthcare mobile. Questo fatturato crescerà, secondo la società di ricerche svedese, a un tasso del 32,1% annuo tra 2015 e 2020, raggiungendo un valore di 25 miliardi di euro alla fine del decennio.

Vanno anche presi in considerazione i risparmi generati dalle soluzioni di controllo da remoto dei pazienti, sia per le strutture sanitarie che per i contribuenti: saranno molto superiori alle revenues del settore, perché le soluzioni per l’assistenza sanitaria “connessa” via mobile permettono di migliorare la qualità delle prestazioni ottenendo risultati più soddisfacenti a costi inferiori. In più i pazienti sono seguiti nel loro ambiente domestico e possono vivere in modo sano e al tempo stesso indipendente.


WHITEPAPER
Digitalizzare il manufacturing: dati, spunti ed esempi concreti
Digital Transformation
IoT

Per tutti questi benefici, l’industria dell’healthcare si avvia a un futuro prossimo in cui le soluzioni “connesse” saranno parte integrante del modo standard di prestare assistenza: “Le soluzioni di m-health si approssimano a un’adozione di mercato mainstream, siamo molti vicini al punto critico”, afferma Lars Kurkinen, senior analyst di Berg Insight.

I programmi di m-healthcare saranno a disposizione di decine di milioni di persone nel giro di pochi anni grazie a una serie di fattori abilitanti. Il primo è rapprentato dalle novità nel mondo dei pagamenti, ma un altro importante trend, continua Kurkinen, “è la consumerizzazione di device e applicazioni di m-health di qualità professionale. Negli ultimi mesi, centinaia di migliaia di consumatori hanno connesso dei device per il monitoraggio della salute tramite i loro smartphone a delle piattaforme cloud. Si tratta di un cambiamento epocale che apre nuove opportunità per il mercato del controllo da remoto dei pazienti nei prossimi anni”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
berg insight
C
Cloud
L
Lars Kurkinen
M
mobile

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link