Microsoft, blackout mondiale sul cloud - CorCom

IL CASO

Microsoft, blackout mondiale sul cloud

Azure è rimasto fuori servizio per cinque ore: colpiti sei importanti componenti in vari data center. È il più grave crash da febbraio 2013. L’azienda: “Ora tutto ripristinato”

19 Ago 2014

Il servizio cloud di Microsoft Azure è rimasto fuori servizio in tutto il mondo per cinque ore. Come riporta Bloomberg il blackout è avvenuto ieri a causa di alcuni problemi a sei importanti componenti in diversi centri dati. In seguito il servizio è stato ripristinato. Per ora non sono stati riportati commenti ufficiali dall’azienda.

Azure è diventato uno dei punti fondamentali del gruppo di Redmond: il nuovo amministratore delegato Satya Nadella lo ha infatti usato per rilanciare Microsoft come produttore di software.

Azure, che vede nella lista dei suoi rivali i servizi di Google e di Amazon, era già stato colpito da malfunzionamenti ad agosto, ma quello di ieri rappresenta il principale blackout dal febbraio 2013. La divisione cloud del gruppo fondato da Bill Gates – che comprende anche Azure – genera un giro d’affari annuo di 4,4 miliardi di dollari.

Nadella aveva così descritto la sua strategia facendo riferimento proprio al settore cloud: “Mobile first, cloud first”. Il gruppo nei conti del secondo trimestre dell’anno (concluso lo scorso 30 giugno) ha dichiarato che i ricavi dai servizi cloud sono cresciuti del 147%.