PA digitale, spinta dalle Regioni: sul piatto 3 milioni da investire - CorCom

PA digitale, spinta dalle Regioni: sul piatto 3 milioni da investire

In anteprima su Forumpa.it i dati relativi all’ammontare delle risorse per razionalizzare il patrimonio Ict pubblico: servizi cloud e virtualizzazione dei data center le priorità

08 Apr 2016

Oltre il 40 per cento delle Regioni italiane prevede di aumentare gli investimenti in IT, per oltre 3 milioni di euro, da qui al 2018. La scommessa sarà forte in particolare sul cloud, come leva per razionalizzazione il patrimonio Ict pubblico.

Ci sono queste tra le evidenze di un sondaggio, pubblicato oggi in anteprima su Forumpa.it-Cantieri della PA digitale, a cura delle stesse Regioni.

Autore è Vito Merola, responsabile, designato delle Regioni, per il coordinamento azioni regionali sui temi delle infrastrutture digitali.

Tra le altre evidenze che si leggono nello studio: previsto “un incremento di circa il 20% di Enti che forniranno servizi IaaS, di circa il 40% di Enti attivi nell’erogazione di servizi in modalità SaaS, e di un incremento di circa il 50% di Enti che forniranno servizi di tipo PaaS”.

Quanto allo stato dell’arte, invece, “la maggioranza delle Regioni si attesta su percentuali di virtualizzazione dei servizi ospitati nei propri Data Center che superano il 50%. Tale analisi sottolinea che non solo il processo di virtualizzazione nella maggior parte dei casi è già stato avviato, superando in tal modo la delicata fase transitoria iniziale (che costituisce tipicamente la parte più critica del processo di rinnovo tecnologico di un sistema IT), ma ha raggiunto anche una significativa maturazione tecnologica”.

WHITEPAPER
Come è cambiato in Italia il quadro normativo dei pagamenti digitali verso la PA?

“La percentuale di Data Center regionali che ha sposato il modello Cloud è di circa il 50%”, continua lo studio, denotando l’inizio di una fase di svolta per la razionalizzazione dell’IT pubblico. I lavori ora, sotto l’egida dell’Agenzia per l’Italia Digitale, dovranno proseguire fino al 2020 (come previsto nel piano Crescita Digitale). La sfida sarà coinvolgere anche le amministrazioni “più riottose”, come lo stesso Merola le definisce nell’articolo di Forumpa.it (testata appartenente al gruppo Digital 360, lo stesso che pubblica Corcom)..

Argomenti trattati

Approfondimenti

C
Cloud
D
data center
R
regioni