Siemens, la control room virtuale dell'Expo 2015 è nel cloud - CorCom

ENERGIA

Siemens, la control room virtuale dell’Expo 2015 è nel cloud

Inaugurato a Milano il centro da dove verranno erogati i servizi software per il controllo del micro grid costruito per l’esposizione internazionale in collaborazione con Enel. Consumi energetici, illuminazione e climatizzazione dei singoli padiglioni potranno essere monitorati via smartphone

21 Lug 2014

Antonio Dini

Il centro di controllo va nella nuvola. Le sale di gestione rimangono fisiche, chiaramente, e i tecnici specializzati continueranno a lavorare 24 ore al giorno 7 giorni su 7 per garantire il corretto funzionamento delle forniture e bilanciamento energetico della produzione e consumo elettrico del micro smart grid che verrà realizzato nell’area di Expo 2015 alle porte di Milano. Ma il software avrà una presenza nel cloud forte e il monitoraggio e controllo verranno erogati come servizi tramite la nuvola direttamente negli smartphone degli utenti, cioè i membri delle delegazioni dei Paesi espositori, che potranno così controllare tutti i consumi (e la produzione) di energia sempre.

È un punto forte di quanto realizzato da Siemens Italia e si tratta del frutto della collaborazione di Siemens con Enel Distribuzione. Siemens è, infatti, partner strategico di Enel per la tecnologia Smart Grid di Expo Milano 2015.

Sviluppato da un team di ingegneri, gli stessi che sono già a lavoro nella sede di via Vipiteno di Siemens, “Energy Management System”, è il cuore digitale alla base del funzionamento della smart grid, l’infrastruttura tecnologica che rappresenterà il sistema nervoso dell’intera esposizione. Un centro di controllo da cui sarà possibile verificare in tempo reale lo stato di funzionamento di tutti i dispositivi presenti nella rete di distribuzione energetica, di effettuare operazioni di telecomando e di supportare i processi di manutenzione ordinaria e straordinaria, segnalando l’eventuale presenza di guasti e anomalie.

«Abbiamo una sfida tecnologica importante – dice Federico Golla, Presidente e Amministratore delegato di Siemens Italia –: far funzionare il sistema energetico complesso di Expo e farlo in modo intelligente, abbattendo i consumi e garantendo a tutti gli utenti accesso facile ai servizi».

L’interfaccia web e multilingue, basata su piattaforma cloud, rende particolarmente facile l’utilizzo del sistema. A partire dal primo maggio 2015, data di apertura di Expo Milano, sarà infatti accessibile ai Paesi espositori che con un semplice smartphone potranno consultare i consumi energetici, l’illuminazione, e la climatizzazione del proprio padiglione.

Il sistema di gestione dell’energia sviluppato da Siemens per Enel riceve anche i dati provenienti dalla piattaforma tecnologica che controlla l’infrastruttura di ricarica dei veicoli elettrici, quelli che si muoveranno intorno all’area della Fiera. Nella fornitura sono compresi non solo gli applicativi software ma anche i rispettivi hardware, dai quadri di distribuzione primaria di media tensione agli apparecchi per la misurazione dei consumi energetici. Infine, è previsto un sistema per lo stoccaggio dell’energia destinato a Palazzo Italia.