SOFTWARE AS A SERVICE

Tiscali battezza la nuova piattaforma cloud per domini e hosting

Completamente rinnovata la parte tecnica e gestionale, puntando su innovazione e qualità dell’assistenza. Il responsabile Network e Vendite Andrea Podda: “Ci siamo affidati alle tecnologie di Whmcs e Plesk, e abbiamo rimodernato la parte hardware con l’acquisto di nuovi server”

14 Mar 2022

A. S.

tiscali-sede-160127110415

Una nuova piattaforma cloud per i servizi domini e hosting, con un completo rinnovamento della parte tecnica e gestionale, puntando sulle nuove tecnologie e sulla qualità dell’assistenza. Ad annunciare il nuovo corso è Tiscali: il settore dei servizi shared hosting in cloud è uno dei più importanti dell’economia digitale, spiega la smart telco fondata da Renato Soru in una nota, motivando la scelta con la volontà di differenziarsi dai competitors e a crescere ulteriormente. Il servizio è gestito all’interno del data center di Tiscali, nella sede di Sa Illetta, a Cagliari.

“Per reingegnerizzare i nostri servizi Software as a service (Saas) e Infrastructure as a service (Iaas) ci siamo affidati alla tecnologia di Whmcs e Plesk, ovvero le migliori esistenti sul mercato mondiale dei domini e dell’hosting – spiega Andrea Podda, responsabile Network e Vendite di Tiscali – Manon ci siamo limitati solamente alla parte software. Abbiamo completamente rinnovato anche la parte hardware, facendo investimenti importanti per l’ammodernamento della piattaforma con l’acquisto di nuovi server”.

“Il cambio di piattaforma – aggiunge – ci consente di erogare servizi cloud che soddisfano i più alti standard di mercato in termini di sicurezza ed efficienza con tariffe concorrenziali. Ma ciò che ci differenzia dagli altri competitor è la qualità dell’assistenza clienti, che sarà assicurata direttamente e con tempestività dai nostri ingegneri e non da strutture esterne”.

Una delle caratteristiche della piattaforma, che si rivolge ad aziende e professionisti, è la semplicità d’uso, grazie alla preinstallazione di centinaia di applicazioni della libreria Softaculous, tra le quali compaiono le più rilevanti per la creazione di siti web e blog, come WordPress, Joomla, Drupal, e le più utilizzate per lo sviluppo di piattaforme di e-commerce, come Magento e Prestashop. “In questo modo – conclude Podda – liberi professionisti e aziende di qualsiasi dimensione possono sfruttare tutte le potenzialità offerte dalla tecnologia cloud per aprire o rafforzare la propria presenza sul web”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2