SPONSORED STORY

Il cloud a servizio della “nuova” economia: via alla maratona GoogleCloudNextEmea

Dal 29 settembre per cinque settimane gli eventi digitali dedicati alle “regioni” con contenuti su misura e on demand. Focus su industria, produttività e collaboration, sicurezza delle infrastrutture, data analytics e application modernization

09 Set 2020

Mostrare agli utenti di Europa, Medio Oriente e Africa il meglio delle tecnologie e delle soluzioni di Google Cloud, in cinque settimane di eventi digitali on demand che partiranno il 29 settembre, ogni martedì. E’ #GoogleCloudNextEMEA, l’evento che prevede contenuti realizzati ad hoc su base regionale e la partecipazione di una serie di speaker qualificati che daranno il loro contributo focalizzandosi su cinque principali macroaree: soluzioni per settore, produttività e collaboration, sicurezza, data analytics e application modernization.

“Chi parteciperà al nostro ‘Next OnAir’ realizzato per l’area Emea potrà contare su contenuti di grande valore sulle soluzioni di Google Cloud – afferma Chris Ciauri, presidente Emea di Google Cloud – e potrà entrare in contatto e collaborare con una serie di esperti del campo che aiuteranno a risolvere anche le sfide più difficili”. Per partecipare alle conferenze basterà una sola registrazione online sul sito ufficiale.

Ad aprire il ciclo sarà l’appuntamento dedicato agli “industry Insight”, il 29 settembre, durante il quale i manager e i clienti di Google Cloud focalizzeranno l’attenzione sulle possibilità di trasformazione digitale abilitate dal Cloud sia per i vari settori produttivi sia verso gli utenti e gli ecosistemi di partner.

Il martedì successivo, il 6 ottobre, sarà la volta del focus su produttività e collaboration, per approfondire come i team possano lavorare al meglio insieme indipendentemente da dove si trovino mantenendo al contempo al sicuro i dati aziendali.

Il 13 ottobre si parlerà di sicurezza delle infrastrutture, focalizzando l’attenzione sulle operazioni di migrazione, gestione e modernizzazione dei flussi di lavoro grazie all’utilizzo dell’infrastruttura di Google Cloud, pensata per essere globale, sicura e affidabile. Naturalmente si parlerà anche di cybersecurity e delle soluzioni per proteggere il business individuando le minacce online e mettendo in campo le contromisure volta per volta più indicate.

La settimana seguente, a partire dal 20 ottobre, si parlerà di Data analytics, data management e Database in cloud: come generare informazioni utili e report a partire dai dati, contando su una piattaforma che non ha bisogno dell’installazione di server on premise e che è in grado di semplificare l’analisi dei dati. Si parlerà di come sia possibile organizzare la migrazione e la gestione dei dati garantendo sicurezza, affidabilità e disponibilità dei servizi completamente gestiti, per aggiungere “intelligenza” ed efficienza al business grazie all’intelligenza artificiale.

L’ultimo appuntamento, il 27 ottobre, sarà dedicato alla modernizzazione delle applicazioni, e alla business application platform di Google, per illustrare come sia possibile sviluppare, modernizzare, e rendere operative applicazioni – senza bisogno di uno staff dedicato – utilizzando l’open source e altri software attraverso le Api, interfacce per la programmazione delle applicazioni.

“Next OnAir EMEA e’ il principale evento digitale organizzato da Google Cloud nel 2020 in Europa, Medio-Oriente e Africa – spiega Mattia Sbrozi, Head of Marketing Google Cloud Italy – Attraverso un programma che prevede oltre 200 sessioni e 5 track di contenuto, gli utenti potranno accedere a contenuti on-demand diversificati e personalizzati per costruire la propria agenda. Oltre al focus importante che avranno le presentazioni di nuove soluzioni, strategie e roadmap a livello di settore e prodotto, particolare attenzione verra’ riservata al tema DEI – Diversity, Equity, Inclusion, valore forte all’interno della cultura Google e di stretta attualità. Grande visibilità anche per brand di riferimento del mercato italiano come TIM ed FCA che presenteranno come le rispettive strategie IT stiano beneficiando della partnership con Google Cloud”.

Tra gli speaker che prenderanno parte a #GoogleCloudNextEMEA Thomas Kurian, Ceo di Google Cloud, Melonie Parker, Chief diversity officer & Employee engagement di Google, e Urs Hölzle, senior vice presidente per le infrastrutture tecniche di Google Cloud. Tra i numerosi clienti presenti sul palco spiccano i nomi dei due italiani: Carlo D’Asaro Biondo, Executive Vice President – Strategic partnership, Alliances and Tim Cloud Project e Michela Quitadamo, Head of global end-user services di Fca. Tra i manager di Google sono inoltre previsti gli speech di Kelsey Hightower, developer & open source advocate di Google Cloud, Lori Mitchell-Keller, Global head of Industry Solutions di Google Cloud e Javier Soltero, vice president e general manager di G Suite.

A rendere se possibile ancora più completa l’offerta di #GoogleCloudNext è prevista anche una serie di contenuti pensata in particolare per gli executive, i cosiddetti “CxOs”, che prende il nome di “Leaders Circle”. Sarà focalizzata sugli insight relativi al Cloud, sulla thought leadership e sul digital networking. Le keynotes affidate a Thomas Kurian, Chris Ciauri e Katie Brewis, che è a capo della sostenibilità in Google Cloud, avranno l’obiettivo di dare un quadro delle soluzioni Google per massimizzare l’efficienza operativa e incontrare le nuove esigenze dei board e le nuove sfide di business a ogni livello. Tra queste anche quella della sostenibilità, per dare alle imprese, ai governi, alle associazioni no-profit e ai singoli cittadini i mezzi per la creazione di un mondo più sostenibile.

Il filo conduttore sarà l’innovazione, proposta come un imperativo per le imprese, insieme alla necessità dell’eccellenza a livello tecnico ed ingegneristico. Questi ultimi due aspetti saranno illustrati rispettivamente da Paul Strong, Technical Director di Google Cloud e da Simon Barrow e Tanu Gupta, managing director dei professional services e responsabile della Digital transformation per l’area Emea di Google. Tra gli speaker più importanti del Leaders Circle, inoltre, è prevista la partecipazione di Ruth Porat, Chief Financial officer di Google e Alphabet.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

C
Chris Ciauri
T
Thomas Kurian

Aziende

G
google cloud

Articolo 1 di 5