Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'ACQUISIZIONE

Clouditalia si espande nel mobile: takeover su Noitel Italia

Il provider di servizi tlc e cloud entra nel campo degli operatori mobili virtuali, e acquisisce 250 punti vendita e oltre 35mila nuovi clienti. L’Ad Marco Iannucci: “Servizi sempre più tailor made grazie all’integrazione tra mobile e satellitare”

19 Lug 2017

A.S.

Clouditalia ha siglato l’accordo che le consentirà di acquisire il 100% delle quote di Noitel, operatore mobile virtuale su rete Tim. Il provider italiano di servizi di telecomunicazione e cloud computing allarga così il proprio raggio dazione sul mondo dei Mvno, come previsto dal percorso di crescita strategica individuato dal piano industriale.

Nata nel 2011, Noitel Italia ha chiuso il 2016 con ricavi pari a 4,4 mio di euro e un Ebitda di 300 mila euro. Grazie alla collaborazione con i principali carrier internazionali, la società – che continuerà ad essere guidata dall’attuale Ad, Andrea Perocchi, e che oggi vanta oltre 35 mila clienti – eroga servizi di telecomunicazioni per aziende, professionisti ed enti, offrendo servizi di telefonia mobile per voce e dati con Sim e tariffe personalizzate. In affiancamento ai servizi di telefonia mobile l’azienda, attraverso il proprio team di ricerca e sviluppo, ha realizzato progetti legati all’internet of things (IoT), security, telecontrollo e telemonitoraggio. Specializzata in servizi internet via satellite, Noitel Italia offre connettività fino a 30 Mb di download e 6 Mb di upload e servizi di video broadcasting per riprese video e dirette televisive anche in movimento per il mercato B2B.

Noitel Italia – afferma Marco Iannucci, Ad di Clouditalia – è l’esempio del tessuto industriale italiano che con piccole dimensioni riesce a raggiungere risultati importanti. In un solo anno ha chiuso i conti con i principali dati economici in crescita – passando da 9 mila a 160 mila euro di Utile nel 2016 – e rappresenta per la nostra realtà un plus unico per creare e portare valore ai nostri clienti, sia consolidandoci ulteriormente come unico interlocutore per tutte le esigenze di comunicazione sia aumentando le nostre capacità di erogare servizi sempre più tailor made, integrando il mobile e il satellitare. Le premesse sono ottime e contiamo nel 2017 di portare Noitel Italia a chiudere il proprio esercizio con 5 milioni di euro di ricavi e 500 mila euro di Ebitda”.

“Sono veramente soddisfatto dell’accordo raggiunto – aggiunge Andrea Perocchi, amministratore unico di Noitel Italia – una grande opportunità per l’azienda e i collaboratori che hanno creduto nel mio progetto di impresa tutta italiana, aiutandomi con passione e dedizione a raggiungere la solidità e il successo in pochi anni. L’acquisizione di Clouditalia rappresenta un’importante possibilità di crescita per noi in un grande gruppo per consolidare ed espandere il business lavorando insieme a nuove strategie sul mercato con maggiore forza ed entusiasmo, migliorando l’offerta verso un futuro in mobilità sempre più veloce e digitale”.

Nell’accordo, spiega una nota di Clouditalia, il cui perfezionamento è previsto entro la metà di agosto 2017, rientrano anche gli oltre 250 punti vendita Noitel Italia sparsi su tutto il territorio nazionale e una rete di partner ad alto contenuto tecnologico.