Colpo degli hacker contro i siti "piccanti": violati oltre 400 milioni di account - CorCom

PRIVACY

Colpo degli hacker contro i siti “piccanti”: violati oltre 400 milioni di account

Grave attacco subito dal database Friend Finder Network, che raccoglie informazioni provenienti da diversi portali. A subire i danni maggiori il servizio online di incontri AdultFriendFinder e il sito di video hard Cams

14 Nov 2016

Andrea Frollà

Oltre 400 milioni di account di Friend Finder Network nelle mani degli hacker. È il bilancio del grave attacco informatico subito dal database che comprende informazioni sugli utenti di diversi siti “piccanti”, tra cui quelli del servizio di incontri AdultFriendFinder. Lo riporta The Verge, che spiega come quest’ultimo sito sia quello ad aver subito i danni maggiori, con oltre 300 milioni di account violati. Della parte restante, 60 milioni arrivano dal Cams, portale che offre l’accesso a video hard. Nel mirino i sistemi di sicurezza della compagnia, che si difende spiegando di aver avviato accurate indagini sull’accaduto.

WHITEPAPER
Governance delle informazioni: come garantire sicurezza e conformità
Sicurezza

L’anno scorso fece scalpore l’attacco hacker al sito Ashley Madison. Allora, nel luglio 2015, furono rubati molti meno account (32 milioni), ma l’attacco fu seguito da un’aggressiva campagna di ricatti da parte dei criminali. Il timore è che lo stesso destino attenda ora gli utenti colpiti in queste ore, che credevano di aver messo al sicuro le proprie informazioni e che invece si trovano ora esposti al rischio di vedersi recapitare nella propria casella di posta le richieste di riscatto.

Argomenti trattati

Approfondimenti

H
hacker
H
hard
I
incontri
I
internet
O
online