Comastri: "Metteremo in sicurezza la cloud mobility" - CorCom

BARCELLONA 2014

Comastri: “Metteremo in sicurezza la cloud mobility”

Il presidente Emea di CA Technologies dal palco del Mwc svela la nuova piattaforma che promette di connettere i dispositivi mobili nei processi di impresa attraverso una migliore gestione e sicurezza. “Il 2014 anno chiave per la mobile security”

24 Feb 2014

Piero Todorovich

“La mobilità è sempre più importante per le imprese, ma deve essere ripensata in modo che metta di essere come oggi “un silo” ossia una sorta di mondo indipendente”. Così in sintesi Ram Varadarajan, general manager per la new business innovation di CA Technologies ha introdotto al Mobile World Congress 2014 di Barcellona la nuova soluzione Management Cloud for Mobility che promette di connettere i dispositivi mobili nei processi d’impresa attraverso una migliore gestione e sicurezza. Una soluzione modulare pensata per essere fruita sia in modalità cloud sia per l’utilizzo on premise che promette di incrementare la produttività d’impresa e accelerare lo sviluppo delle nuove applicazioni mobili.

Una soluzione con cui CA intende dare continuità alle soluzioni di gestione offerte in passato per ambienti mainframe, client server e Web, essenzialmente suddivisa nelle componenti di Enterprise Mobility Management per gestire e rendere sicura e-mail, applicazioni dispositivi in logica di Byod, Mobile DevOps per aiutare lo sviluppo e l’impiego di applicazioni mobili sicure e infine Enterprise Internet of things per integrare in logica d’impresa le informazioni prodotte dai nuovi sensori in rete e quindi gestire accessi o altri apparati utili, per esempio, per implementare politiche di riduzione dell’impatto ambientale e dei costi relativi. Nuove componenti per il supporto dello sviluppo e per dell’internet delle cose promettono sviluppi importanti e non troppo lontani nel tempo, per esempio, nel settore delle applicazioni nel settore sanità.

Le nuove soluzioni ruotano attorno alla tecnologia di Smart Containerization di CA che promettono di rendere invisibili agli utenti la complessità delle infrastrutture e trattare in modo dinamico la security dei contenuti proteggendo ciò che ne ha bisogno senza appesantire tutto il resto. Le nuove suite sono modulari, pensate per essere usate insieme o a seconda delle esigenze e integrarsi con l’application performance management. Nuovi componenti si aggiungeranno nel corso dell’anno. La capacità cloud e multitenant con cui sono concepite permetterà a CA di erogarle ad aziende di ogni dimensione sia direttamente sia attraverso partner, in particolare tra i service provider. Secondo i responsabili il mercato è maturo per una più profonda fusione della mobility nei processi d’impresa. “Da una nostra ricerca risulta che 50% delle aziende in Europa ha già varato una strategia per la mobility o lo sta facendo – ha spiegato Marco Comastri, presidente emea di CA Technologies –. Riteniamo che quest’anno possa essere di svolta sul tema mobile e quindi un’occasione per noi di accompagnare i clienti nel trarre nuovo business e aiutarli a creare soluzioni differenziate in tempi rapidi. In particolare nell’ambito della security, che soprattutto in Europa, costituisce un punto sensibile per le imprese”.