Commercio 5.0, il futuro si gioca unendo il meglio del vicinato e dell’e-commerce - CorCom

SPONSORED STORY

Commercio 5.0, il futuro si gioca unendo il meglio del vicinato e dell’e-commerce

Dtr Service è la soluzione IT integrata al registratore telematico che evolve in chiave smart la gestione del punto cassa: fondata sul cloud, sostenibile e inclusiva, in piena linea con il Pnrr, consente di realizzare servizi customizzabili fondati sui dati che “raccontano” la clientela

19 Nov 2021

Veronica Balocco

Immaginate un ristorante. Una tavola calda. Un piccolo esercizio nel quale sedersi a gustare la specialità del giorno o il piatto forte del menu. Sul tavolo c’è un QrCode, e basta uno smartphone qualunque per decifrare quel che nasconde. In un paio di clic, senza neppure attendere l’arrivo del cameriere, ecco comparire l’elenco dei piatti, le offerte speciali, le golosità di giornata. E in altrettanta istantaneità, ecco che l’ordine è pronto. L’antipasto è nel carrello, il secondo messo in lista e poi cambiato velocemente con un’idea più sfiziosa che poco prima era sfuggita. Un altro tasto ed ecco che, in modo rapido, personalizzato, ma anche – cosa non da poco negli ultimi tempi – distanziato, il gioco è fatto. A minuti arriveranno al tavolo le specialità scelte.

È la nuova frontiera, una delle tantissime in realtà, che si apre al mondo della ristorazione e del retail: unire i vantaggi dell’esercizio al dettaglio, ricco di quei valori di prossimità che solo la presenza umana sa regalare, all’efficienza, la customizzabilità e la versatilità dell’e-commerce e della digitalizzazione più evoluta. A rendere concreto questo nuovo mondo, in grado di rivoluzionare anche il più piccolo negozio di periferia trasformandolo in un protagonista dell’universo 5.0, in perfetta linea con la vision del Pnrr, è qualcosa alla potenziale portata di tutti: una piattaforma web integrata al registratore telematico, l’ormai famoso strumento tech che consente di adempiere agli obblighi previsti dall’amministrazione fiscale in materia di trasmissione quotidiana degli scontrini elettronici.

Questa nuova frontiera prende il nome di Dtr Service, ed è nient’altro che il fiore all’occhiello dell’offerta di Dtr, produttore e distributore di prodotti, servizi e soluzioni per il punto vendita, pioniere delle soluzioni innovative a corredo, appunto, dei registratori telematici. Forte di un’esperienza consolidata, fatta di best practice e competenza tecnologica avanzata, l’azienda oggi abilita con idee evolute la trasformazione digitale del commercio al dettaglio. E mette gli esercenti nelle condizioni di approfittare non solo delle nuove opportunità tecnologiche, ma anche delle più recenti declinazioni dello sviluppo in ottica sostenibile.

Verso servizi sempre più innovativi

Il piccolo commerciante non è un’isola spersa nel mare della tradizione e delle vecchie consuetudini. È parte di un mondo che cambia, un tassello prezioso di quel nuovo ordine delle cose fatto di tecnologia, digitalizzazione e inedite logiche. Pur nella sua dimensione, pur nella sofferenza che da sempre subisce in termini di gap tecnologico e nel doloroso impatto della pandemia, il piccolo commerciante non può più fare a meno del futuro. E se vuole cogliere il meglio di quel che il mercato può offrirgli, deve saper prendere al volo il treno dell’innovazione.

Dtr Service si inserisce qui, in questo varco di nuove opportunità, proponendosi come una piattaforma all’avanguardia pronta per i trend della mobilità e della multifunzionalità: valori imprescindibili nel percorso di evoluzione del commercio verso servizi più innovativi ed una gestione smart del punto vendita. Grazie alla soluzione, il dettagliante entra così in possesso di uno strumento che da un lato sfrutta i vantaggi del modello cloud e, dall’altro, risponde pienamente alle normative fiscali italiane e alle esigenze di sostenibilità a impatto zero. Il tutto in una logica pienamente inclusiva, a favore anche del professionista digitalmente meno evoluto.

Vincitrice nel 2021 del Digital360 Awards per la categoria Cloud computing (nell’ambito del contest organizzato da Digital360, in collaborazione con il CioSummIT, per premiare i migliori progetti di innovazione digitale nelle aziende italiane), la soluzione ideata da Dtr Italy consiste in un’articolata infrastruttura cloud che racchiude un ampio database e una serie di servizi web, prodotti dall’elaborazione di tali dati. “Dtr Service – spiega il Direttore Tecnico dell’azienda, Marco Castioni – è la soluzione che, integrandosi con il registratore telematico ormai in uso in migliaia di realtà commerciali, riesce ad offrire servizi operativi pensati originariamente per la grande distribuzione, ma ora scalati sugli small merchant. Questi possono quindi entrare in una nuova logica e, attraverso un portale web customizzabile e ad una capillare rete di supporto, godere di servizi dedicati fino a ieri impensabili”.

Alla base di tutto c’è infatti un’idea che, fino a qualche tempo fa, era altrettanto avveniristica: fare del registratore telematico uno smart object in grado di dialogare con la piattaforma web integrata, dando così vita ad un’aggregazione di dati in una nuova rete Iot capace di fornire servizi personalizzati ed evoluti all’ecosistema fatto di dealer e tenant.

Un modo di servizi customizzati

“Strutturata per prestazioni eccezionali – puntualizza ancora Castioni -, Dtr Service ingloba l’hardware fiscale già presente e una piattaforma di appoggio estremamente skillata, offrendo all’esercente un importante servizio in termini di marketing ed elaborazione dati. Il tenant non ha infatti l’obbligo di conoscere le logiche che si nascondono dietro le politiche di vendita personalizzata: Dtr Service pensa anche a questo, salvando uno storico di attività, casistiche e preferenze dei clienti in modo da consentire al negozio di proporsi con offerte studiate specificamente sui comportamenti passati”.

È, in pratica, la frontiera ulteriore, quella destinata a sconfinare nella Business Intelligence per fare di calcoli e statistiche intelligenti lo strumento capace di favorire un contatto consapevole con la clientela. “La chiave – conclude Castioni – è coniugare la moderna concezione di commercio, fondata su disponibilità, feedback, proposte di acquisto e personalizzazione, ai vantaggi noti del negozio di prossimità, dall’analisi in loco al contatto umano, sino all’aiuto verso categorie di clientela che necessitano di un supporto digitale e sociale”. Un binomio che oggi può facilmente diventare realtà, a patto di prendere al volo quel treno che l’innovazione spinge in un’inarrestabile corsa verso il futuro.

White paper-gestione del punto vendita

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

D
Dtr Italy

Approfondimenti

C
commerce
E
e-commerce

Articolo 1 di 5