Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

I CORSI

Commissione Ue, ecco tutti i “campi” estivi per giovani programmatori

Robotica, tecnologie web e game developing: queste alcune delle proposte formative organizzate in diversi Stati e destinate agli adolescenti. E per chi non può viaggiare anche una serie di corsi online

29 Lug 2014

A.S.

I bambini tra i 9 e i 14 anni che vorranno imparare i segreti di Scratch o della robotica, o vorranno imparare a usare Kodu GameLab, avranno l’occasione di farlo fra l’11 e il 17 ottobre in Estonia, a Kääriku, mentre in Ungheria, a Budapest, sempre tra l’11 e il 17 agosto si terrà un corso di Formazione per formatori sulla robotica. Per chi invece ha tra gli 8 e i 15 anni dal 20 giugno al 20 agosto a Budaörs, in Ungheria, ci sarà la possibilità di partecipare ad appuntamenti.

In Francia le sessioni e laboratori di iniziazione alla programmazione sono previsti a Lille, il 20 e il 27 agosto, dove il Cyber-Espace di EuraTechnologies insegnerà ai piccoli tra gli 8e i 12 anni a usare Scratch. A Dunkerque, il 24 agosto, un Coding Gouter darà ai partecipanti la possibilità di sperimentare alcuni strumenti di programmazione.

A Düsseldorf, in Germania, il 30 agosto i bambini tra i 4 e 9 anni possono imparare le basi della programmazione con i loro genitori.

Ma per chi non volesse imbarcarsi in viaggi impegnativi sono disponibili anche corsi di programmazione on-line, elencati sulla pagina risorse della settimana UE della programmazione: ci saranno lezioni per principianti presso i siti di Scratch (il linguaggio che permette di creare storie interattive, animazioni e giochi), Codecademy, per imparare a programmare in modo interattivo e gratuitamente; Code School, che insegna mediante internet tecnologie web con lezioni video, gare di programmazione e screencast; Corsi di Code.org: semplici corsi per principianti della durata di massimo un’ora.

Corsi on-line completi sono disponibili sui siti di Coursera, MIT OpenCourseWare, Udacity, e Khan Academy.

“Tra le iniziative più note – si legge in un comunicato – si annoverano Coderdojo e Rails Girls, comunità di dimensioni mondiali gestite da volontari che riuniscono club gratuiti di programmazioni destinati, rispettivamente, ai giovani e alle donne”.

Tramite Coderdojos, i giovani tra i 7 e i 17 anni imparano a programmare, sviluppare siti web, applicazioni, programmi e giochi ed esplorano le tecnologie. Rails Girls è rivolto alle donne che desiderano imparare la prototipazione, la programmazione di base e avere un’iniziazione al mondo della tecnologia.

“La seconda edizione della settimana UE della programmazione – spiegano dalla commissione Ue – si terrà dall’11 al 17 ottobre 2014. L’idea è dare visibilità alla programmazione informatica, smitizzare le competenze richieste e far incontrare persone motivate per imparare insieme. Lo scopo è riunire milioni di bambini, genitori, insegnanti, imprenditori e decisori politici attraverso eventi e lezioni per imparare la programmazione e le competenze connesse. Neelie Kroes, Vicepresidente e Commissaria europea responsabile per l’Agenda digitale e Androulla Vassiliou, Commissaria europea responsabile per l’Istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, hanno inviato una lettera congiunta ai Ministri UE dell’istruzione esortandoli a incentivare i bambini a partecipare alla settimana UE della programmazione. “Promuovere le competenze di programmazione in Europa – affermano – contribuisce a risolvere il problema della disoccupazione giovanile”.

Articolo 1 di 5